marsina - manifattura italiana (seconda metà sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900158848 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

marsina - manifattura italiana (seconda metà sec. XVIII) 
marsina - manifattura italiana (seconda metà sec. XVIII) 
marsina 
Marsina in lana color marrone testa di moro con colletto verticale, polsini, tasche e code con decorazioni ricamate a filo di seta gialla, azzurra, rosa, verde e pizzo bianco. Sul davanti otto bottoni ricamati con un fiore azzurro e quattro asole corrispondenti ai primi quattro. Sul bordo alto del polsino tre bottoni disposti orizzontalmente; tasche con patte disposte sulla parte alta delle code e tre bottoni visibili . Taglio posteriore a coda di rondine. Ogni coda ha una piega tagliata al centro per tutta la sua lunghezza, con cinque cuciture ad intervalli regolari. Sopra ad ogni coda un bottone, decorazione a fiori, ramoscelli, foglie ricamate e riempite con pizzo, concentrate intorno ai bordi (l'orlo del colletto, i bottoni, le asole, l'orlo in fondo alla marsina, il collo, sopra e sotto le tasche fino alle code). Il pizzo ha una struttura a maglie, tipica del pizzo fiammingo del Settecento. Fodera in seta bianca gros 
post 1750-ante 1799 
0900158848 
marsina 
00158848 
09 
0900158848 
Verso la metà del Settecento alla moda francese si sostituì quella inglese, che proponeva abiti più semplici e pratici. Tessuti meno sontuosi, come la lana, presero il posto della seta e dei velluti. Verso il 1780 nelle marsine comparvero prima il colletto e poco dopo i risvolti. Completi di panno come questo sono tipicamente italiani; la collezione più ampia di pezzi di questo genere si trova al Castello Sforzesco di Milano: vedi G.Butazzi, ‘Il Costume in Lombardia’, Milano 1978 
n.p 
Marsina in lana color marrone testa di moro con colletto verticale, polsini, tasche e code con decorazioni ricamate a filo di seta gialla, azzurra, rosa, verde e pizzo bianco. Sul davanti otto bottoni ricamati con un fiore azzurro e quattro asole corrispondenti ai primi quattro. Sul bordo alto del polsino tre bottoni disposti orizzontalmente; tasche con patte disposte sulla parte alta delle code e tre bottoni visibili . Taglio posteriore a coda di rondine. Ogni coda ha una piega tagliata al centro per tutta la sua lunghezza, con cinque cuciture ad intervalli regolari. Sopra ad ogni coda un bottone, decorazione a fiori, ramoscelli, foglie ricamate e riempite con pizzo, concentrate intorno ai bordi (l'orlo del colletto, i bottoni, le asole, l'orlo in fondo alla marsina, il collo, sopra e sotto le tasche fino alle code). Il pizzo ha una struttura a maglie, tipica del pizzo fiammingo del Settecento. Fodera in seta bianca gros 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
marsina 
lana 
seta/ ricamo 
bibliografia specifica: Curiosità reggia - 1979 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here