Codice B, n. 7 Graduale con Proprio e Comune dei Santi (manoscritto) by Attavanti Attavante (fine/inizio secc. XV/ XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900161779-0 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

manoscritto
Codice B, n. 7 Graduale con Proprio e Comune dei Santi (manoscritto) di Attavanti Attavante (fine/inizio secc. XV/ XVI) 
Codice B, n. 7 Graduale con Proprio e Comune dei Santi (manoscritto) by Attavanti Attavante (fine/inizio secc. XV/ XVI) 
Codice B, n. 7 Graduale con Proprio e Comune dei Santi (manoscritto) 
Codice composto da cc.166. Contiene 231 iniziali rubricate a corpo rosso e azzurro, 7 arancio, rosso e nero nell'aggiunta posteriore del XVII secolo (cc. 167r-169v). Ha 110 iniziali filigranate in rosso e azzurra e una in bruno e arancio del XVII sec. (c. 167r). 22 iniziali miniate ornate e 19 iniziali istoriate a tempera su fondo oro. Numerazione in nero a numeri romani sul margine sinistro in alto, nel verso di ogni carta. La miniatura a c. 109v è stata asportata in tempi antichi sostituita da toppa di pergamena con disegno a penna. Legatura con 2 piatti in legno rivestiti in cuoio e borchie in ottone 
1490-1510 
0900161779-0 
manoscritto 
00161779 
09 
0900161779 
Attribuito per motivi stilistici dal Milanesi (1850) ad attivante. Con lui concorda il D'Ancona (1914). Il Marchini (1963) ritiene il codice opera tarda, forse contemporanea al codice A, datato 1500, di attivante, ma di qualità superiore ad esso, perché eseguito "di getto", ossia perché fu scritto e miniato nello stesso periodo di tempo, a differenza del codice A (scritto nel Sec. XV). Il Marchini riscontra una forte influenza del Ghirlandaio e del Verrocchio in Attivante, in particolare nelle iniziali istoriate di c. 6v (Presentazione al tempio) e di c. 33v (nascita del Battista) 
Codice B, n. 7 Graduale con Proprio e Comune dei Santi 
Codice composto da cc.166. Contiene 231 iniziali rubricate a corpo rosso e azzurro, 7 arancio, rosso e nero nell'aggiunta posteriore del XVII secolo (cc. 167r-169v). Ha 110 iniziali filigranate in rosso e azzurra e una in bruno e arancio del XVII sec. (c. 167r). 22 iniziali miniate ornate e 19 iniziali istoriate a tempera su fondo oro. Numerazione in nero a numeri romani sul margine sinistro in alto, nel verso di ogni carta. La miniatura a c. 109v è stata asportata in tempi antichi sostituita da toppa di pergamena con disegno a penna. Legatura con 2 piatti in legno rivestiti in cuoio e borchie in ottone 
Prato (PO) 
proprietà Ente religioso cattolico 
pergamena/ inchiostro/ miniatura/ doratura 
bibliografia specifica: Marchini G - 1975 
bibliografia specifica: Milanesi G - 1893 
bibliografia specifica: D'Ancona P - 1914 
bibliografia di confronto: Allgemeines Lexicon - 1907-1950 
bibliografia specifica: Milanesi G - 1850 
bibliografia specifica: Marchini G - 1963 
bibliografia specifica: Musei Prato - 1972 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here