resurrezione di Cristo (miniatura) by Strozzi Zanobi di Benedetto (attribuito), Battista di Niccolò da Padova (sec. XV)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900161784-5 an entity of type: CulturalPropertyComponent

miniatura, c. 155r resurrezione di Cristo
resurrezione di Cristo (miniatura) di Strozzi Zanobi di Benedetto (attribuito), Battista di Niccolò da Padova (sec. XV) 
resurrezione di Cristo (miniatura) by Strozzi Zanobi di Benedetto (attribuito), Battista di Niccolò da Padova (sec. XV) 
miniatura 
Iniziale grande con storia R (esurrexi et adhuc), rubr. In die sancto Paschae. A destra, accanto all'iniziale, sono incolonnate verticalmente le lettere maiuscole, rubricate alternativamente in rosso e azzurro. Il margine interno della carta è ornato da una decorazione costituita da semipalmette, rosette trilobate e gocce dorate con motivi a filigrana in oro 
1449-1449 
0900161784-5 
miniatura 
00161784 
09 
0900161784 
Codice eseguito per il convento di S. Marco e passato al Museo in seguito alle leggi eversive del 1866. Le iniziali miniate furono attribuite a Zanobi Strozzi dal D'Ancona ma, in base ad un documento pubblicato dalla Levi D'Ancona e ricordato dal Chiarelli, possiamo conoscere la datazione esatta del Messale (1449), il nome dello "scriptor" (il monaco vallombrosano Antonio di Simone), del legatore (Vespasiano da Bisticci, 1421-1498) e del miniatore delle iniziali miniate, Battista di Niccolò da Padova, seguace dell'Angelico. E' probabile che Battista di Niccolò da Padova abbia eseguito le storie e le figure, da attribuirsi a lui sulla base del documento, e che l'ornamentazione delle iniziali decorate, il corpo delle lettere e la decorazione delle iniziali con figure e con storia siano da attribuirsi a zanobi Strozzi ed alla sua bottega, per analogia con altre opere dello stesso autore. Si vedano, ad esempio, le iniziali dei codici inv. 1918 di S. Marco n. 517, 518, 520, 521, 522, 524, 525, 526 e 527 
resurrezione di Cristo 
c. 155r 
73 E 12 (CRISTO SORGE DAL SEPOLCRO) 
Iniziale grande con storia R (esurrexi et adhuc), rubr. In die sancto Paschae. A destra, accanto all'iniziale, sono incolonnate verticalmente le lettere maiuscole, rubricate alternativamente in rosso e azzurro. Il margine interno della carta è ornato da una decorazione costituita da semipalmette, rosette trilobate e gocce dorate con motivi a filigrana in oro 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
resurrezione di Cristo 
pergamena/ miniatura/ pittura a tempera 
oro in foglia 
bibliografia specifica: Chiarelli R - 1968 
bibliografia specifica: D'Ancona P - 1914 
bibliografia specifica: Rondoni F - 1876 
bibliografia di confronto: Levi D'Ancona M - 1962 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here