scialle - manifattura di Bruxelles (sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900162375 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

scialle - manifattura di Bruxelles (sec. XVIII) 
scialle - manifattura di Bruxelles (sec. XVIII) 
scialle 
Lo scialle è costituito da un fondo a maglie esagonali detto drochel, formato da due fili ritorti due volte nei quattro lati e quattro fili ritorti due volte negli altri due, su cui sono applicati motivi, eseguiti separatamente a fuselli. Il decoro è formato da bouquets fioriti che si sviluppano da un motivo centrale traforato eseguito sempre a fuselli. Alcuni piccoli fiori sono sparsi sul fondo. Il motivo è racchiuso entro un festone ondulato costituito da maglie esagonali più grandi di quello del fondo. Il decoro si ripete anche sulla parte anteriore 
1775-1790 
0900162375 
scialle 
00162375 
09 
0900162375 
Esemplare interessante, sia dal punto di vista della tipologia del merletto che dall'oggetto di abbigliamento, collocabile nell'ultimo quarto del XVIII secolo (1775-1790): questo genere di scialle, in forma di moda , nel periodo Luigi XV, venivano indossati sulle spalle e potevano essere leggermente annodati sul davanti, lasciati liberi o fermati al centro da un gioiello (si veda il ritratto di Maria Teresa d'Austria pubblicato da Levey). La tipologia del merletto è un'application, una delle tecniche più costose e famose, prodotte a Bruxelles. A lungo conosciuta come 'point d'Angleterre', nome derivato dalla più redditizia clientela che era appunto quella inglese, era un merletto che utilizzava questo fondo a rete, conosciuto come drochel conosciuto fin dalla fine del XVII secolo, ma usato intorno al 1720 insieme ad altri fondi a rete e poi successivamente, creando una vera e propria tipologia, quando la moda dei merletti a rete si impose definitivamente. Era molto costoso perché imponevavarie fasi di lavorazione da parte di merlettaie specializzate, a cui erano destinate le differenti fasi di esecuzione 
Lo scialle è costituito da un fondo a maglie esagonali detto drochel, formato da due fili ritorti due volte nei quattro lati e quattro fili ritorti due volte negli altri due, su cui sono applicati motivi, eseguiti separatamente a fuselli. Il decoro è formato da bouquets fioriti che si sviluppano da un motivo centrale traforato eseguito sempre a fuselli. Alcuni piccoli fiori sono sparsi sul fondo. Il motivo è racchiuso entro un festone ondulato costituito da maglie esagonali più grandi di quello del fondo. Il decoro si ripete anche sulla parte anteriore 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
scialle 
filo di lino/ merletto a fuselli o tombolo 
bibliografia di confronto: Levey S - 1983 
bibliografia specifica: Eleganza civetterie - 1987 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here