balza - manifattura di Bruxelles (primo quarto sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900162428 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

balza - manifattura di Bruxelles (primo quarto sec. XIX) 
balza - manifattura di Bruxelles (primo quarto sec. XIX) 
balza 
Merletto a fuselli su fondo drochel eseguito a mano in balze di pochi centimetri e riunite insieme da un punto invisibile di raccordo (raccroc), le maglie esagonali sono create da due fili ritorti due volte nei quattro lati e quattro fili ritorti tre volte negli altri due. La rete di fondo è disseminata da sottili fiorellini stilizzati e con una fogliolina disposti in file parallele e sfalzato. Sul bordo inferiore è applicato un motivo di pampini e grappoli d'uva stilizzati che si alternano regolarmente. Il bordo si conclude in punte che contengono, alternativamente un grappolo e una foglia 
1800-1824 
0900162428 
balza 
00162428 
09 
0900162428 
Questo esemplare è collocabile nei primi decenni del XIX secolo, perché presenta le caratteristiche stilistiche del gusto Primo Impero, riscontrabili nella leggera decorazione che lascia vedere quasi completamente la rete del fondo, che in questo caso è assai preziosa. Infatti si tratta di 'vrai reseaux', che veniva eseguito a fuselli ed esclusivamente in Belgio, sul quale venivano poi applicati i decori eseguiti pure a fuselli, ma separatamente. Per eseguire tale merletto era necessaria una manodopera specializzata nelle varie fasi di lavorazione, che faceva sì che questo fosse uno delle più costose e raffinate lavorazioni fiamminghe; venuto di moda negli ultimi decenni del XVIII secolo, amato moltissimo nel periodo Impero e usato per abiti, sciarpe, veli da testa e persino coperto da letto, fu uno dei merletti più riprodotti durante tutto l'Ottocento; infatti l'invenzione del tulle meccanico, perfezionata e ampiamente diffusa nel 1809, fece si che le application de Bruxelles venissero fatte su tulle a macchina che andò sempre più frequentemente s sostituire il 'vrai drochel'. Questo raffinato merletto venne così volgarizzato e riprodotto in Europa in molti luoghi, in Inghilterra specialmente, in quanto era una delle massime produttrici di tulle meccanico 
Merletto a fuselli su fondo drochel eseguito a mano in balze di pochi centimetri e riunite insieme da un punto invisibile di raccordo (raccroc), le maglie esagonali sono create da due fili ritorti due volte nei quattro lati e quattro fili ritorti tre volte negli altri due. La rete di fondo è disseminata da sottili fiorellini stilizzati e con una fogliolina disposti in file parallele e sfalzato. Sul bordo inferiore è applicato un motivo di pampini e grappoli d'uva stilizzati che si alternano regolarmente. Il bordo si conclude in punte che contengono, alternativamente un grappolo e una foglia 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
balza 
filo di lino/ merletto a fuselli o tombolo 
bibliografia specifica: Merletti Palazzo - 1981 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here