balza - manifattura di Burano (ultimo quarto sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900162441 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

balza - manifattura di Burano (ultimo quarto sec. XIX) 
balza - manifattura di Burano (ultimo quarto sec. XIX) 
balza 
Il merletto su fondo a rete a maglie quasi quadrate eseguite in file parallele, molto regolari, riproduce decori floreali di fiori e foglie ad andamento sinuoso e di gusto non naturalistico, che riempiono completamente il fondo. L'utilizzo di vari punti ad ago, tela, occhiello a traforo, rende il merletto variamente trasparente con effetti di chiaro e scuro 
1875-1899 
0900162441 
balza 
00162441 
09 
0900162441 
Il merletto fa parte della produzione detta 'Venise a reseaux' che iniziò a Venezia nel XVIII secolo su imitazione dei merletti ad ago prodotti nella manifattura francese di Alençon. Il fondo a rete che imita quello francese ha tuttavia un andamento più squadrato e in file parallele verticali ben riconoscibile. I merletti a rete di Venezia eseguiti nel XVIII secolo, sono molto rari perché rappresentano una produzione minore rispetto a quella più tipica della manifattura, eseguiti in una fase in cui era già evidente la decadenza delle lavorazioni, che risentivano della fortissima concorrenza francese e belga. Tale genere di lavori diventa invece molto più diffuso nel XIX secolo, nel momento in cui, nel 1872, fu riaperta la Scuola di Burano, che rifacendosi ai disegni e alle tecniche che dei merletti tradizionali di Venezia, dette nuova vita a tali produzioni. Questo esemplare va dunque collocato in questo scorcio di secolo e testimonia il buon livello di esecuzione che la scuola aveva raggiunto. Anche il disegno, che mantiene nel libero andamento dei motivi floreali le caratteristiche che avevano contraddistinto le lavorazioni venete, recupera gli ornamenti e il gusto di stili precedenti, unendo insieme alcuni elementi sei-settecenteschi e recuperando il gusto dei fondi a rete che fu tipico degli anni Quaranta del XVIII secolo 
Il merletto su fondo a rete a maglie quasi quadrate eseguite in file parallele, molto regolari, riproduce decori floreali di fiori e foglie ad andamento sinuoso e di gusto non naturalistico, che riempiono completamente il fondo. L'utilizzo di vari punti ad ago, tela, occhiello a traforo, rende il merletto variamente trasparente con effetti di chiaro e scuro 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
balza 
filo di lino/ merletto ad ago 
bibliografia di confronto: Strinati M - 1926 
bibliografia specifica: Eleganza civetterie - 1987 
bibliografia di confronto: Origines dentelles - 1907 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here