Madonna con Bambino in trono (dipinto) by Guido da Siena (sec. XIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900191322 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto Madonna con Bambino in trono
Madonna con Bambino in trono (dipinto) by Guido da Siena (sec. XIII) 
Madonna con Bambino in trono (dipinto) di Guido da Siena (sec. XIII) 
dipinto 
tavola cuspidata con incorniciatura a risalto e gola centrale 
ca 1265-ca 1270 
0900191322 
dipinto 
00191322 
09 
0900191322 
Il dipinto fu acquistato dalla Galleria degli Uffizi nel 1889 dal collezionista Charles Murray. Pur riprendendo il tipo della Odigidria, la Madonna ha qui abbandonato la rigida frontalità per un atteggiamento più naturale ed una più articolata collocazione spaziale. L'attribuzione a Guido da Siena si deve al Thode ed ebbe subito un notevole seguito e numerose conferme. Non sono mancati dispareri che classificavano l'opera nell'ambito della bottega, e in alcuni casi addirittura copia dalla Maestà di Guido in Palazzo Pubblico a Siena. Berenson e Garrison giudicarono la tavola opera di Guido con largo intervento della bottega. Questa è forse l'ipotesi che, intorno alla metàdel XX secolo, ha avuto la più larga accglienza da parte della critica, con l'eccezione della Marcucci che parlò di qualità scadente e di una rozza copia eseguita nella maniera di Guido da un rozzo epigono negli anni tra 1270 e 1275. Favorevoli a ritenerlo opera di scuola furono anche Stubblebine che attribuisce il dipinto al Maestro della Madonna del Voto, il Torriti, il Carli e il Marques. Cannon non cita il dipinto tra le opere del pittore; Maginnis lo cita come opera di un "guidesco" e successivamente di un anonimo pittore senese degli anni Ottanta. Nel periodo più recente la critica si oreinta sempre di più a riconoscere l'autografia guidesca della tavola e in particolare si ricorda il Bellosi che la ritiene dello stesso livello della Maestà di Siena. Pertanto la datazione si orienterebbe tra la Madonna di S. Bernardino della Pinacoteca di Siena, del 1262 e il dossale della stessa pinacoteca che reca la data frammentaria 127(.). Il Boskovits ha suggerito l'appartenenza in origine alla tavola degli sportelli conservati alla Pinacoteca Nazionale di Siena con Storie dei Santi Chiara, Caterina, Francesco e Bartolomeo, confermata dalla corrispondenza delle misure e delle cerniere metalliche sui lati della tavola e degli sportelli. Questo potrebbe rendere assai probabile la provenienza originaria dell'intero complesso dalla più antica comunità senese di Clarisse, il convento di Santa Petronilla 
Madonna con Bambino in trono 
11 F 42 22 
tavola cuspidata con incorniciatura a risalto e gola centrale 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
Madonna con Bambino in trono 
tavola/ pittura a tempera/ doratura 
bibliografia specifica: Venturi A - 1901-1940 
bibliografia specifica: Toesca P - 1927 
bibliografia specifica: Van Marle R - 1923-1938 
bibliografia specifica: Torriti P - 1977 
bibliografia specifica: Sinibaldi G./ Brunetti G - 1943 
bibliografia specifica: Procacci U - 1936 
bibliografia specifica: Galleria Accademia - 1999 
bibliografia specifica: Rigoni C - 1891 
bibliografia specifica: Thode H - 1890 
bibliografia specifica: Carli E - 1979 
bibliografia specifica: Marcucci L - 1958 
bibliografia specifica: Vitzthum G./ Volbach W. F - 1924 
bibliografia specifica: Bonsanti G - 1987 
bibliografia specifica: Dipinti Duecento - 2003 
bibliografia specifica: Bellosi L - 1991 
bibliografia specifica: Carli E - 1955 
bibliografia specifica: Coor Achenbach G - 1947 
bibliografia specifica: Duccio origini - 2003 
bibliografia specifica: Enciclopedia arte - 1991- 
bibliografia specifica: Garrison E - 1949 
bibliografia specifica: Maginnis H. B. J - 1997 
bibliografia specifica: Maginnis H. B. J - 2002 
bibliografia specifica: Marques L. C - 1987 
bibliografia specifica: Offner R - 1950 
bibliografia specifica: Pasut F - 2003 
bibliografia specifica: Sandberg Vavalà E - 1934 
bibliografia specifica: Siren O - 1915 
bibliografia specifica: Stubblebine J. H - 1964 
bibliografia specifica: Weigelt C. H - 1911 
bibliografia specifica: Weigelt C. H - 1928 
bibliografia specifica: Zimmermann M. G - 1899 
bibliografia specifica: Villiers C./ Lehner A - 2002 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here