Venere e Mercurio presentano a Giove Anteros ed Eros (dipinto) by Caliari Paolo detto Paolo Veronese (sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900194001 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto Venere e Mercurio presentano a Giove Anteros ed Eros
Venere e Mercurio presentano a Giove Anteros ed Eros (dipinto) di Caliari Paolo detto Paolo Veronese (sec. XVI) 
Venere e Mercurio presentano a Giove Anteros ed Eros (dipinto) by Caliari Paolo detto Paolo Veronese (sec. XVI) 
dipinto 
Personaggi: Eros; Venere; Anteros; Giove. Abbigliamento: all'antica. Attributi: (figure mitologiche) filo di perle spezzato; calzari alati; caduceo; aquila; scettro. Paesaggi: colline; nuvole; campagna. Architetture: basamento sorretto da erme; parapetto marmoreo; edifici. Oggetti: cammeo; vaso. Vegetali: alberi; cespugli; melo. Decorazioni: motivi vegetali 
ca 1555-ca 1560 
0900194001 
dipinto 
00194001 
09 
0900194001 
Il dipinto fu pubblicato nel 1939 dal Pallucchini come opera di Paolo Veronese e collegato ad una serie di tele di soggetto mitologico con storie di Eros ed Anteros, eseguite dall'artista e di cui un episodio iconograficamente analogo a questo e' ricordato dal Ridolfi (1648) in casa di G. B. Sanudo a Venezia. Tuttavia la descrizione del biografo comprende altre figure che in questa scena non si vedono, per cui risulta improbabile che si trattasse di questo quadro. L'autografia veronesiana dell'opera e' sempre stata concordemente accettata dalla critica. La datazione piu' probabile appare quella verso il 1560, subito dopo gli affreschi di villa Barbaro a Maser. Le analogie piu' strette e precise sono quelle con il ciclo di affreschi dipinti dal Veronese intorno al 1556-1557 nella loggia del primo piano di Palazzo Trevisan a Murano. Tali analogie sono evidenti non solo nel tema Eros-Anteros, ma anche nello stile e nella ricchezza e densita' di impasto pittorico. Il tema degli opposti aspetti dell'amore, Anteros (l'amore legittimo) ed Eros (l'amore senza legge), doveva essere estremamente in voga nei circoli letterari e filosofici veneziani del sesto decennio del secolo. Esso assume un ruolo notevole proprio negli affreschi di Palazzo Trevisan, il cui programma decorativo fu forse formulato da Daniele Barbaro per cui Palladio stava in quel momento costruendo la villa di Maser. Nella tela del Veronese Giove e' visibile,nell'angolo in alto a destra, solo dalle ginocchia in giu'. Questo insolito particolare iconografico potrebbe far pensare che il dipinto, originariamente di dimensioni maggiori e forse anche di diverso formato, sia stato decurtato. Se cio' non fosse, esso sarebbe indice di una straordinaria fantasia e bizzarria compositiva, che d'altra parte non meraviglierebbe in un artista che talvolta giunge addirittura ad anticipare soluzioni barocche 
Venere e Mercurio presentano a Giove Anteros ed Eros 
Personaggi: Eros; Venere; Anteros; Giove. Abbigliamento: all'antica. Attributi: (figure mitologiche) filo di perle spezzato; calzari alati; caduceo; aquila; scettro. Paesaggi: colline; nuvole; campagna. Architetture: basamento sorretto da erme; parapetto marmoreo; edifici. Oggetti: cammeo; vaso. Vegetali: alberi; cespugli; melo. Decorazioni: motivi vegetali 
Firenze (FI) 
propriet√† Stato 
Venere e Mercurio presentano a Giove Anteros ed Eros 
tela/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Marini R - 1968 
bibliografia specifica: Pignatti T - 1976 
bibliografia specifica: Opera ritrovata - 1984 
bibliografia specifica: Siviero R - 1950 
bibliografia specifica: Enciclopedia universale - 1958-1967 
bibliografia specifica: Mostra Paolo - 1939 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here