allegoria della Virtù (dipinto murale) - ambito toscano (seconda metà sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900195419 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto murale allegoria della Virtù
allegoria della Virtù (dipinto murale) - ambito toscano (seconda metà sec. XVII) 
allegoria della Virtù (dipinto murale) - ambito toscano (seconda metà sec. XVII) 
dipinto murale 
n.p 
ca 1650-ca 1699 
0900195419 
dipinto murale 
00195419 
09 
0900195419 
La decorazione della base della finestra della sala di passaggio al Salone di Carlo VIII può essere interpretata come recupero (probabilmente eseguito nel corso dei restauri del 1911) delle pitture in orgine eseguite dal Chiavistelli per i Riccardi. Le decorazioni originarie sono andate in gran parte perdute a seguito delle alterne vicende di fruizione dell'edificio; restano però alcuni frammenti preziosi per il confronto stilistico. Fra questi si veda il cartiglio eseguito da Jacopo Chiavistelli entro il 1692 nella stanza del Segretario Generale (piano I, locali della Provincia, SBAS FI nn. 396406, 396396). Il segno gracile, le lumeggiature corsive e l'uso di motivi di repertorio presenti anche in altri ambienti del piano nobile, indicano una ridipintura recente, da collocare nel primo quarto del XX secolo. Anche il frammento con "Gioco di putti" dipinto sulla sinistra dello sguancio della finestra è un caso di integrazione pittorica di affreschi tardo seicenteschi, fatti eseguire dai Riccardi dopo l'acquisto del Palazzo 
allegoria della Virtù 
57 A 6 (+2) 
n.p 
Firenze (FI) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
allegoria della Virtù 
intonaco/ pittura a tempera 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here