mazzolino di fiori (dipinto) - ambito italiano (metà sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900196228 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto mazzolino di fiori
mazzolino di fiori (dipinto) - ambito italiano (metà sec. XVIII) 
mazzolino di fiori (dipinto) - ambito italiano (metà sec. XVIII) 
dipinto 
Soggetti profani. Animali: ape. Fiori: giunchiglie; anemoni. Oggetti: nastro con nappe 
1740-1760 
0900196228 
dipinto 
00196228 
09 
0900196228 
"Una serie di otto tempere su pergamena di soldi 8 per 1/3 di misura (cioè cm. 23x19ca.), dipintovi uccelli, frutte e fiori" risulta in arrivo al Poggio Imperiale dalla Guardaroba Generale il 31 marzo 1780. Nell'Appendice di questo inventario della Villa, infatti, a questa data le pergamene vengono catalogate col n. 1811 (presente sul retro). Di questo gruppo, oggi ridotto a 4 esemplari (SBAS FI 347924-347982-347983), faceva quindi parte anche il pezzo in esame. La serie risulta ancora completa di otto esemplari nell'Inventario del 1784, segnata col n. 3288 (presente), e collocata nella stanza n. 139. Nel successivo inventario del 1803, invece, un pezzo risulta già diviso dagli altri, ed i sette rimasti, catalogati col n. 783 (presente), figurano nella stanza n. 43. Anche in quello del 1810 sono ancora 7, segnati col n. 814 (presente) e collocati nella stanza n. 49 della Villa, mentre l'ottavo quadretto, già precedentemente diviso dalla serie, nel 1803, risulta ugualmente nella villa, segnato col n. 1557 ed ubicato nella stanza n. 86. Con l'Inventario del 1818-1836, si ha la riunione delle 8 pergamene iniziali, che vengono catalogate col n. 607 (presente). In seguito, a partire dall'Inventario perduto del 1836, le otto tempere vengono inventariate singolarmente ed il pezzo in esame risultava segnato col n. 297 (presente) e collocato probabilmente in una stanza diversa dalle altre, che sono state numerate in progressione. Ancora nell'Inventario del 1860-1861 le cartapecore vi figurano, divise però in due stanze, ed inventariate singolarmente; la presente, probabilmente assieme ad alcune delle pergamene disperse, era nella stanza n. 226, segnata col n. 2073 (presente). La serie che si segnala per una notevole precisione scientifica nel raffigurare fiori, insetti ed animali, esprime anche un interesse scientifico verso la natura di stampo prettamente settecentesco. Databile alla metà del XVIII secolo 
mazzolino di fiori 
25 G 41 1 
Soggetti profani. Animali: ape. Fiori: giunchiglie; anemoni. Oggetti: nastro con nappe 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
mazzolino di fiori 
pergamena/ pittura a tempera 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here