Dante in esilio (dipinto) by Petarlini Domenico detto Paterlin (seconda metà sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900225211 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto Dante in esilio
Dante in esilio (dipinto) by Petarlini Domenico detto Paterlin (seconda metà sec. XIX) 
Dante in esilio (dipinto) di Petarlini Domenico detto Paterlin (seconda metà sec. XIX) 
dipinto 
N.P 
1850-1899 
0900225211 
dipinto 
00225211 
09 
0900225211 
il dipinto, documentato dal 1867 nelle raccolte dell'Accademia, dovette probabilmente pervenire alle Gallerie fiorentine da una delle frequenti esposizioni degli anni sessanta. Il soggetto potrebbe fare ipotizzare un'esecuzione intorno al 1865 in occasione delle celebrazioni dantesche, ma tuttavia il quadro non è elencato tra le opere esposte nella mostra dantesca di quell'anno. Proprio in quel periodo Petarlini, veneto, era a Firenze ed è noto che nel 1865 venne colpito da cecità. La composizione, come ben individuato Sandra Pinto, è debitrice della cultura pittorica del romanticismo tedesco ed in particolare risulta iconograficamente dipendente dal ritratto di Goethe ambientato nella campagna romana eseguito da Tischbein (1787). Il paesaggio è un richiamo al "Viaggio in Italia" per il poeta tedesco, alla "Vita Nuova" (Cap. XXIV) per il poeta italiano. Nel "Dante in esilio" vediamo oggi prevalere una vena patetica, per quanto sia condotto in modo formalmente corretto; ma nel 1898 L. Ferrari lodava ampiamente l'opera proprio "pella finita esecuzione che spicca in tutto, specie nella posa, nel sereno eppure meditabondo sembiante del poeta, nella mano delicata, naturalisssima, nei panneggiamenti, nello sfondo". Il dipinto, che tradisce la formazione in ambito nazareno del Petarlin, fu tra i più noti della produzione del pittore. Una copia già si trovava presso il Comune di Vicenza, che nei primi anni del secolo richiedeva il quadro per un'esposizione. La tela fiorentina nel passato è stata concessa dall'Accademia di Belle Arti in deposito presso numerosi uffici o amministrazioni 
Dante in esilio 
82 A (DANTE) 
N.P 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
Dante in esilio 
tela/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Cultura neoclassica - 1972 
bibliografia specifica: Ferrari L - 1898 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here