credenza - manifattura toscana (inizio sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900226607 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

credenza - manifattura toscana (inizio sec. XX) 
credenza - manifattura toscana (inizio sec. XX) 
credenza 
Base a gradini; fronte con quattro sportelli riquadrati da intarsio con pomelli, inquadrati da lesene agli angoli; architrave con cornice 
ca 1900-ca 1910 
0900226607 
credenza 
00226607 
09 
0900226607 
La credenza assegnata in genere dalla critica alla fine del XV secolo, è secondo Enrico Colle frutto di una ricomposizione tardo ottocentesca o dei primi anni del XX secolo, riutilizzando materiali e intarsi quattrocenteschi. Lo dimostrano infatti gli incastri delle varie parti del mobile di recente fattura e i materiali lignei usati, in parte appunto quattrocenteschi, in parte ricostruiti su analoghi modelli rinascimentali. Gli intarsi geometrici che riquadrano gli sportelli sono molto simili a quelli delle porte del Palazzo eseguite con tutta probabbilità intorno al 1910 quando l'allora proprietario Elia Volpi decise di ristrutturare la storica dimora dei Davanzati. Anche nel recente catalogo degli arredi lignei di Palazzo Davanzati (2016) si ritiene che la credenza sia costituita di alcune parti quattrocentesche adattate a un mobile di primo Novecento 
Base a gradini; fronte con quattro sportelli riquadrati da intarsio con pomelli, inquadrati da lesene agli angoli; architrave con cornice 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
credenza 
legno di noce/ intaglio/ intarsio 
bibliografia specifica: Colombo S - 1975 
bibliografia specifica: Tinti M - 1929 
bibliografia specifica: Mobili ambienti - 1963 
bibliografia specifica: Museo Palazzo - 1971 
bibliografia specifica: Arredi - 2016 
bibliografia specifica: Pisa L - 1937 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here