leggio - manifattura fiorentina (metà sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900226637 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

leggio - manifattura fiorentina (metà sec. XVI) 
leggio - manifattura fiorentina (metà sec. XVI) 
leggio 
Base e sezione triangolare con zampe leonine decorata da festone volute; fusto a balaustro con due nodi decorati da rosette motivi vegetali, leggio girevole, terminale a voluta 
1540-1560 
0900226637 
leggio 
00226637 
09 
0900226637 
Il leggio, già considerato del XVI secolo dal Berti, è considerato dal compilatore della scheda un rifacimento tardo ottocentesco realizzato con legni in parte antichi e in parte patinati ad arte. Gli intagli dei festoni, piuttosto duri e in qualche punto eseguiti sommariamente, le proporzioni stesse dell'arredo esasperate dagli ornati, in taluni casi riecheggianti le souzioni decorative del tardo Seicento (si vedano ad sempio le zampe leonine e i drappeggi angolari che escono dall'attacco dei festoni) sono infatti indizi sicuri della recente fattura del nostro leggio. Questo mobile, insieme ai tavoli intagliati ora nei saloni madornali del Palazzo al primo e al secondo piano, dovevano rispondere a quel gusto per gli arredi neorinascimentali - spesso riletti in chiave monumentale - che, lanciato da D'Annunzio, imperversò presso la borghesia internazionale fino agli anni trenta del nostro secolo. Nel catalogo degli arredi lignei di Palazzo Davanzati (Arredi 2016) il leggio è ritenuto originale del secolo XVI con rimaneggiamenti e restauri della fine del secolo XIX 
Base e sezione triangolare con zampe leonine decorata da festone volute; fusto a balaustro con due nodi decorati da rosette motivi vegetali, leggio girevole, terminale a voluta 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
leggio 
legno di noce/ intaglio 
bibliografia specifica: Mobili ambienti - 1963 
bibliografia specifica: Museo Palazzo - 1971 
bibliografia specifica: Baccheschi E - 1964 
bibliografia specifica: Pignatti T - 1962 
bibliografia specifica: Arredi - 2016 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here