Cupido (piatto) - bottega eugubina (ultimo quarto sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900260005 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

piatto Cupido
Cupido (piatto) - bottega eugubina (ultimo quarto sec. XIX) 
Cupido (piatto) - bottega eugubina (ultimo quarto sec. XIX) 
piatto 
Piatto con larga tesa in maiolica dipinta blu e ocra con tratto azzurro e tocchi rosato; la superficie è con vernice a riverbero su modelli cinquecenteschi. Al centro, nel cavetto, amorino alato volto a destra con arco; sulla tesa, grottesca in ocra in campo turchino. In alto e in basso teste di angeli aureolati con due ali e ai lati motivo simmetrico con cornucopie attorno a foglia di acanto grande. Il verso è smaltato con ombreggiature marroni. Sulla parete tracce di tre punti di contatto in cottura con terra a vista 
ca 1875-ca 1899 
0900260005 
piatto 
00260005 
09 
0900260005 
La tecnica del lustro si diffuse a Gubbio nel terzo quarto dell'800 dove fu costituita una Società eugubina di maioliche con produzione ispirata all'imitazione del rinascimento come discusso da Fiocco-Gherardi, 1989, 2, p.. 467 sgg. Legato all'ispirazione storicistica furono Giuseppe Magni (c. 1880), Raffaello Antognoli, Senofonte Mischianti. si legge a p.467 nel testo citato: "a Gubbio la rinascita delle antiche del lustro fu precoce. Nel 1856 fu riscoperto il lustro rosso ad opera di Angelo Fabbri e di Luigi Carocci che lavorava nella fabbrica di Luigi Ceccarelli a Gubbio; il Carocci fu assunto nel 1863 dopo la premiazione a Parigi nel 1862 dalla Ginori a Firenze, lanciando il lustro nelle grandi esposizioni europee 
Cupido 
Piatto con larga tesa in maiolica dipinta blu e ocra con tratto azzurro e tocchi rosato; la superficie è con vernice a riverbero su modelli cinquecenteschi. Al centro, nel cavetto, amorino alato volto a destra con arco; sulla tesa, grottesca in ocra in campo turchino. In alto e in basso teste di angeli aureolati con due ali e ai lati motivo simmetrico con cornucopie attorno a foglia di acanto grande. Il verso è smaltato con ombreggiature marroni. Sulla parete tracce di tre punti di contatto in cottura con terra a vista 
Arezzo (AR) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
Cupido 
maiolica/ lustratura 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here