scene mitologiche (cofanetto) - manifattura ferrarese-padovana (primo quarto sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900281129-0 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

cofanetto scene mitologiche
scene mitologiche (cofanetto) - manifattura ferrarese-padovana (primo quarto sec. XVI) 
scene mitologiche (cofanetto) - manifattura ferrarese-padovana (primo quarto sec. XVI) 
cofanetto 
Piedi a cipolla schiacciata, base a spiovente, corpo a forma di parallelepipedo con cornice superiore aggettante, coperchio piatto con impugnatura circolare e terminale sferico. Cornici e fasce con decorazioni a lesene, palmette, tralci, ghirlande 
ca 1500-ca 1524 
0900281129-0 
cofanetto 
00281129 
09 
0900281129 
Il cofanetto fu acquistato insieme agli altri di palazzo Davanzati che presentano uguali caratteristiche tipologiche e decorative, comuni peraltro ad un cospicuo gruppo di manufatti analoghi presenti in diverse collezioni italiane (Firenze,museo Stibbert; Milano, Museo Sforzesco; Venezia, collezione Cini; collezioni private). Lo Schiaparelli riferisce questo tipo di produzione all'area fiorentina (1908, p. 262), più genericamente il Bode (1920, p. 11) lo attribuisce alla Toscana , il Toesca (1918) lo colloca nell'Italia settentrionale tra la fine del Quattrocento e l'inizio del Cinquecento. Il Rosa (1978) lo ascrive all'area padovana, il Berti propone un riferimento all'area ferrarese (1971, p. 206) che viene ribadito con ricchezza di documentazione iconografica da Manni (1986) che colloca questo tipo di oggetti all'interno della cultura estense ruotante attorno alla figura di Gerardo Costa, i cui taccuini di disegni dovettero servire come modello per le decorazioni. La moda di questi cofanetti si diffonde a Ferrara con la fine della dinastia di Leonello, intorno al 1450, e perdura fino ai primi decenni del '500. Destinati a contenere oggetti preziosi o cosmetici vengono ricordati spesso nei registri estensi del periodo . In particolare, il cofanetto in esame è molto simile per i motivi decorativi a quello conservato a Venezia nella collezione Cini (cfr. Manni 1986, p.83, fig.48) 
scene mitologiche 
Piedi a cipolla schiacciata, base a spiovente, corpo a forma di parallelepipedo con cornice superiore aggettante, coperchio piatto con impugnatura circolare e terminale sferico. Cornici e fasce con decorazioni a lesene, palmette, tralci, ghirlande 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
scene mitologiche 
legno di pioppo/ doratura a pastiglia 
bibliografia specifica: Mythologica Erotica - 2005 
bibliografia di confronto: Manni G - 1986 
bibliografia di confronto: Rosa G - 1963 
bibliografia specifica: Palazzo Davanzati - 1986 
bibliografia specifica: Museo Palazzo - 1971 
bibliografia specifica: Rinascimento Italia - 2001 
bibliografia di confronto: Schiaparelli A - 1983 
bibliografia di confronto: Schottmüller F - 1921 
bibliografia specifica: Mito Europa - 2002 
bibliografia specifica: Arredi - 2016 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here