balza, serie - manifattura inglese o francese (prima metà sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900281204 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

balza, serie
balza, serie - manifattura inglese o francese (prima metà sec. XIX) 
balza, serie - manifattura inglese o francese (prima metà sec. XIX) 
balza (serie) 
Lavoro meccanico ad imitazione del merletto a fuselli del tipo Valenciennes. Su un fondo a rete a maglie esagonali il decoro è disposto lungo l'orlo inferiore: e' costituito da una foglia , rivolta vrso il basso e regolarmente ripetuta ad andamento orizzontale. Ognuna è distanziata dall'altra da un sottile motivo di tre corolle messe a semicerchio ed evidenziate da un traforo centrale. Il resto del bordo è è decorato da quattro piccole rondelles(cerchietti) eseguite ad imitazione del punto tela e disposte in forma quadrangolare. Questo motivo è ripetuto per tutta la superficie. Piccoli occhielli con il centro traforato sono disposti regolarmente uno accanto all'altro e determinano la leggera smerlatura dell'orlo esterno 
1800-1849 
0900281204 
balza 
00281204 
09 
0900281204 
Le Valenciennes meccaniche cominciarono ad essere prodotte intorno al 1830 con le macchine Leavers e i successivi perfezionamenti nel 1836 permisero di ottenere fondi il più possibile simili a quelli fatti a mano. I macchinari, inizialmente inglesi, si diffusero molto presto in Francia,particolarmente a Calais e Lione, che già nel 1850 era diventata una concorrente fortissima nel riprodurre bordi piccoli e grandi, di Valenciennes, insieme alle Malines, agli Chantilly e alle Blonde. Le Valenciennes erano eseguite anche in Inghilterrra ad Honiton ed erano già apparse in numero consistente all'Esposizione del 18 51( Bury Palliser,History of Lace, Londra, 1902,p.416) Le imitazioni meccaniche si assesteranno su un impostazione decorativa del disegno spostato lungo il bordo e della rete libera, disseminata di piccoli elementi, secondo stilemi di memoria settecentesca, recuperati poi dallo Stile Impero e ancora in auge sotto Luigi Filippo. Questa impostazione decorativa sarà assai funzionale ai piccoli bordi destinati agli accessori di biancheria femminile ed infantile. L'esemplare è uguale ai pezzi in collezione Inv. Stoffe 2715 - GAA 2786, Elenco donazione n.34 
n.p 
Lavoro meccanico ad imitazione del merletto a fuselli del tipo Valenciennes. Su un fondo a rete a maglie esagonali il decoro è disposto lungo l'orlo inferiore: e' costituito da una foglia , rivolta vrso il basso e regolarmente ripetuta ad andamento orizzontale. Ognuna è distanziata dall'altra da un sottile motivo di tre corolle messe a semicerchio ed evidenziate da un traforo centrale. Il resto del bordo è è decorato da quattro piccole rondelles(cerchietti) eseguite ad imitazione del punto tela e disposte in forma quadrangolare. Questo motivo è ripetuto per tutta la superficie. Piccoli occhielli con il centro traforato sono disposti regolarmente uno accanto all'altro e determinano la leggera smerlatura dell'orlo esterno 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
balza 
filo di cotone/ merletto meccanico 
bibliografia di confronto: Palliser Bury F - 1902 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here