Santi vescovi (dipinto murale) - scuola fiorentina (fine/ inizio secc. XIV/ XV)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900281532-0 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto murale Santi vescovi
Santi vescovi (dipinto murale) - scuola fiorentina (fine/ inizio secc. XIV/ XV) 
Santi vescovi (dipinto murale) - scuola fiorentina (fine/ inizio secc. XIV/ XV) 
dipinto murale 
apertura per finestra nel settimo registro da sinistra 
post 1398-ca 1410 
0900281532-0 
dipinto murale 
00281532 
09 
0900281532 
Gli affreschi, ignorati dalla critica, difficilmente leggibili a causa del loro cattivo stato di conservazione, furono probabilmente eseguiti subito dopo la decorazione delle volte. Scomparsi nel 1770 in seguito ad una imbiancatura della chiesa, sono riemersi dopo i restauri del 1864. Il Vasari attribuisce gran parte della decorazione pittorica a Jacopo del Casentino, senza peraltro citare espressamente la parte in questione; allo stesso pittore l’attribuiscono Goretti Miniati, Artusi e Gabbrielli. Il Boskovits, pur non riconoscendo una mano precisa della decorazione del sottarco, ritiene che all’impresa parteciparono numerosi artisti fra cui Mariotto di Nardo, Lorenzo di Bicci , Ambrogio di Baldese, Spinello Aretino, Niccolò di Pietro Gerini e Lorenzo di Niccolò. L’intradosso è diviso in otto registri, ognuno dei quali reca, entro due edicole accoppiate, due figure di Santi Vescovi. La genericità degli attribuiti, libri e pastorali, non permette purtroppo l’identificazione delle figure 
Santi vescovi 
n.p 
apertura per finestra nel settimo registro da sinistra 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
Santi vescovi 
intonaco/ pittura a fresco 
bibliografia di confronto: Vasari G - 1878-1885 
bibliografia di confronto: Vita di Jacopo di Casentino - 1913 
bibliografia di confronto: Borsook E - 1980 
bibliografia di confronto: Gamba C - 1904 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here