Madonna della Cintola/ transito della Madonna (rilievo) by Andrea di Cione detto Andrea Orcagna (e aiuti) (sec. XIV)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900281567-39 an entity of type: CulturalPropertyComponent

rilievo, lato est, parte superiore Madonna della Cintola/ transito della Madonna
Madonna della Cintola/ transito della Madonna (rilievo) by Andrea di Cione detto Andrea Orcagna (e aiuti) (sec. XIV) 
Madonna della Cintola/ transito della Madonna (rilievo) di Andrea di Cione detto Andrea Orcagna (e aiuti) (sec. XIV) 
rilievo 
rilievo racchiuso in un arco centinato sorretto da colonnine tortili e dec orato internamente con archetti cechi 
post 1352-ante 1359 
0900281567-39 
rilievo 
00281567 
09 
0900281567 
La scena con la morte e l’assunzione della Vergine “è un rilievo le cui di mensioni non sono mai state raggiunte prima in Toscana e, raramente, dopo” (Valentiner). Nella parte inferiore, con la morte della Vergine, l’impost azione generale riprende la tradizione iconografica bizantina, ma sono sta ti aggiunti alcuni angeli con fiaccole ed alcuni personaggi con abiti trec enteschi sulla destra, aventi fatto ipotizzare a Rush e Rutenburg qualche legame con i riti funebri della “Compagnia della Nostra Donna”, patrona de lla cappella e la raffigurazione di eminenti suoi membri. Il Poggi tutta l ’identificazione dei vari personaggi, mentre la tradizione critica risale al Ghiberti che vede l’autoritratto dell’Orcagna nel personaggio raffigura to in seconda fila all’estrema destra, con un copricapo a turbante. Second o la Padoa Rizzo l’autoritratto, autografo, di notevole qualità stilistic a, si distingue dalle altre figure vicine, opera di un collaboratore. La p arte superiore con la Madonna assunta in una mandorla sorretta dagli angel i è caratterizzata da una notevole tridimensionalità delle figure in contr asto con le tarsie policrome del fondo piatto. Secondo la Padoa Rizzo essa appartiene alla seconda fase dei lavori per il tabernacolo (1354-1357). L a studiosa nota strette analogie con la contemporanea pala Strozzi, per le tipologie dei panneggi, ma soprattutto per il tipico accostamento di elem enti naturalistici con motivi astratti nella composizione della scena e ne lle sue decorazioni. E’ una delle più antiche rappresentazioni dell’episod io della Madonna che dona la cintura a San Tommaso apostolo, precedente ag li stessi affreschi di Agnolo Gaddi nel duomo di Prato (1393) dove è conse rvata la reliquia della sacra cintola. La devozione per la Vergine assunta era particolarmente viva nella Compagnia di Orsanmichele 
Madonna della Cintola/ transito della Madonna 
lato est, parte superiore 
73 E 74 : 73 E 77 2 
rilievo racchiuso in un arco centinato sorretto da colonnine tortili e dec orato internamente con archetti cechi 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
Madonna della Cintola/ transito della Madonna 
vetro/ colorazione 
marmo bianco di Carrara/ scultura/ doratura/ intarsio 
bibliografia specifica: Toesca P - 1951 
bibliografia specifica: Goldscheider L - 1936 
bibliografia specifica: Poggi G - 1895 
bibliografia specifica: Padoa Rizzo A - 1981 
bibliografia specifica: Steinweg K - 1929 
bibliografia specifica: Valentiner W. R - 1949 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here