fazzoletto - manifattura italiana (fine/ inizio secc. XIX/ XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900281795 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

fazzoletto
fazzoletto - manifattura italiana (fine/ inizio secc. XIX/ XX) 
fazzoletto - manifattura italiana (fine/ inizio secc. XIX/ XX) 
fazzoletto 
Mussola di cotone ricamata in bianco con filato di cotone. Lavoro ad ago a punto pieno, cordonetto obliquo, nodi francesi e filze. Il fazzoletto ha forma quadrata ed una cornice interna di tessuto operato con tre balze perpendicolari agli angoli. Nella parte interna del fazzoletto in corrispondenza dei quattro angoli è ripetuto lo stesso ricamo: esso consiste in due cornici ovali speculari che si dipartono da una sottile ghirlanda,che occupa l'angolo. Queste sono eseguite con il punto filza usato in alternanza al dritto e al rovescio, per creare un effetto chiaroscurato. Tra le cornici ovali si innalza in verticale un tralcio fiorito con corolle stilizzate e ondulati rami di foglie. Ai suoi lati nascono due rametti con andamento opposto a destra e sinistra 
1890-1910 
0900281795 
fazzoletto 
00281795 
09 
0900281795 
L'esemplare mostra una qualità compositiva emblematica della semplificazione progressiva che l'accessorio comincia a subire nell'ultimo quarto del secolo e che coincide con il declino della moda di portarlo in mano, che in questi anni sopravvive solo in provincia Sarà solo con la fine dell'Ottocento che ritorna alla sua funzione primaria,e rientra nelle borsette e nei manicotti, fatto che si rifletterà enormemente sulla semplificazione dei decori e sul più ridotto uso dei merletti.(P.Peri, Il Fazzoletto, Modena 1992; M. Carmignani, il piacere del fazzoletto, in Eleganze e civetterie:Merletti e ricami a Palazzo Davanzati, catalogo della mostra, Firenze, 1987). Il lavoro M. Carmignani,Eleganze e civetterie:Merletti e ricami a Palazzo Davanzati, catalogo della mostra, Firenze, 1987). Il lavoro à plumetis che era stato uno dei più utilizzati nel corso del XIX secolo per questo accessorio, continua ad essere usato anche se, in questo caso, ha perduto gli straordinari effetti che lo avevano reso così ricercato. Per tutto il XX secolo continuerà ad essere usato per decorare biancheria di casa, personale e infantile. Presenta lo stesso tessuto e un'impostazione decorativa assai vicina agli esemplari in collezione Inv. Stoffe 2772-2774-2776 ed è assai probabile che provenga dallo stesso laboratorio di ricamo 
n.p 
Mussola di cotone ricamata in bianco con filato di cotone. Lavoro ad ago a punto pieno, cordonetto obliquo, nodi francesi e filze. Il fazzoletto ha forma quadrata ed una cornice interna di tessuto operato con tre balze perpendicolari agli angoli. Nella parte interna del fazzoletto in corrispondenza dei quattro angoli è ripetuto lo stesso ricamo: esso consiste in due cornici ovali speculari che si dipartono da una sottile ghirlanda,che occupa l'angolo. Queste sono eseguite con il punto filza usato in alternanza al dritto e al rovescio, per creare un effetto chiaroscurato. Tra le cornici ovali si innalza in verticale un tralcio fiorito con corolle stilizzate e ondulati rami di foglie. Ai suoi lati nascono due rametti con andamento opposto a destra e sinistra 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
fazzoletto 
cotone/ mussola 
filo di cotone/ ricamo 
bibliografia di confronto: Eleganza e civetterie - 1987 
bibliografia di confronto: Peri P - 1992 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here