brocca da farmacia, serie - bottega di Castelli (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900284774 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

brocca da farmacia, serie
brocca da farmacia, serie - bottega di Castelli (sec. XVII) 
brocca da farmacia, serie - bottega di Castelli (sec. XVII) 
brocca da farmacia (serie) 
Coppia di brocchette da farmacia con manico ad ansa e beccuccio a tubo innestato sulla spalla, corpo ovoidale separato dal piede da un breve cercine; entrambe decorate anteriormente da uno stemma con aquila bicipite sormontato da corona imperiale e ai lati putti a cavallo di grosse volute fogliacee 
ca 1650-ca 1670 
0900284774 
brocca da farmacia 
00284774 
09 
0900284774 
Le due brocchette da farmacia presentano sotto il beccuccio lo stemma delle famiglie Caracciolo di Bovino-Acquaviva, Orsini e Carafa: la presenza dello stesso stemma e l'affinità stilistica della decorazione fanno supporre che questi due oggetti facessero parte di un più vasto corredo di vasi da farmacia, oggi disperso, al quale appartengono anche alcuni albarelli pubblicati dal Donatone e dallo stesso studioso in primo luogo riferiti alla probabile donazione di queste famiglie all'ospedale napoletano di San Giacomo degli Spagnoli e attribuiti a maestranze di Castelli operose a Napoli nel corso del Seicento. In un recentissimo catalogo questi albarelli sono stati riferiti dalla Proterra alla produzione della bottega castellana dei Grue, operosa a Napoli, nel periodo di collaborazione tra Carlo Antonio Grue e Carmine Gentili tra i secoli XVII e XVIII. Per queste considerazioni le due brocchette del Davanzati possono essere attribuite a queste stesse maestranze di Castelli operose a Napoli e datate tra la fine del XVII e gli inizi del XVIII secolo. IL recente catalogo delle ceramiche di Palazzo Davanzati (2015) riferisce le due brocche alla manifattura di Castelli forse alla bottega di Bernardino Gentili il Vecchio, poco dopo la metà del sec. XVII 
Coppia di brocchette da farmacia con manico ad ansa e beccuccio a tubo innestato sulla spalla, corpo ovoidale separato dal piede da un breve cercine; entrambe decorate anteriormente da uno stemma con aquila bicipite sormontato da corona imperiale e ai lati putti a cavallo di grosse volute fogliacee 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
brocca da farmacia 
ceramica/ smaltatura 
bibliografia specifica: Palazzo Davanzati - 1986 
bibliografia specifica: Museo Palazzo - 1971 
bibliografia di confronto: Maioliche napoletane - 1986 
bibliografia di confronto: Antica ceramica - 2004 
bibliografia specifica: Ceramiche - 2015 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here