abito femminile, frammento - manifattura francese o belga (terzo quarto sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900288922 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

abito femminile, frammento
abito femminile, frammento - manifattura francese o belga (terzo quarto sec. XIX) 
abito femminile, frammento - manifattura francese o belga (terzo quarto sec. XIX) 
abito femminile (frammento) 
Gonna di abito femminile. Lavoro meccanico eseguito con la Lace Curtain machine ad imitazione del merletto a fuselli di Chantilly.Il pannello presenta un fondo eseguito a torsione che crea diversi effetti con motivi in diagonale. Il decoro è costituito da un trionfo vegetale, disposto in verticale, dove i motivi sono raccolti più larghi alla base mentre si restringono progressivamente, verso il punto di vita.Il motivo è costituito da corolle di fiori di varie dimensioni e di foglie organizzate con grande ordine compositivo.. E' ripetuto uguale per tutta la larghezza della gonna e si alterna con aree dove il fondo acquista più spazio e su di esso si alterna il motivo ' a pigna', una cornice romboidale e una sagomata ad accogliere due rametti, evidenziate da fondi diversi. L'orlo inferiore è smerlato grazie all'alternarsi di corolle (dalie - margherite) regolarmente ripetute 
1850-1874 
0900288922 
abito femminile 
00288922 
09 
0900288922 
L'esemplare presenta motivi decorativi diversi dai comuni disegni naturalistici che caratterizzano la produzione dei merletti neri contemporanei. Riferimenti di gusto orientaleggiante, quale il disegno a pigna tipico dei disegni cashmere ( J.Irwin, The Cashmere shals, London) o le cornici sagomate e traforate fanno pensare alla vasta produzione di merletti in seta nera e bianca richiesti in Spagna, e nelle colonie del Centro e Sud America, che venivano prodotti in Francia e in Belgio (P. Wardle, Victorian Lace, London,1982,pp.211-212).La Lace machine Curtain era un tipo di macchina in grado di fare pizzi di grandi dimensioni, soprattutto tende e materiale da arredamento ed fondi variamente elaborati, come il Swiss net non a semplici maglie esagonali, grazie all'aggiunta, per motivi supplementari, di spolette (P.Earnshaw, How to reconize machine laces, Somerset, 1995,p. 30 e p.53) 
n.p 
Gonna di abito femminile. Lavoro meccanico eseguito con la Lace Curtain machine ad imitazione del merletto a fuselli di Chantilly.Il pannello presenta un fondo eseguito a torsione che crea diversi effetti con motivi in diagonale. Il decoro è costituito da un trionfo vegetale, disposto in verticale, dove i motivi sono raccolti più larghi alla base mentre si restringono progressivamente, verso il punto di vita.Il motivo è costituito da corolle di fiori di varie dimensioni e di foglie organizzate con grande ordine compositivo.. E' ripetuto uguale per tutta la larghezza della gonna e si alterna con aree dove il fondo acquista più spazio e su di esso si alterna il motivo ' a pigna', una cornice romboidale e una sagomata ad accogliere due rametti, evidenziate da fondi diversi. L'orlo inferiore è smerlato grazie all'alternarsi di corolle (dalie - margherite) regolarmente ripetute 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
abito femminile 
filo di seta/ merletto meccanico 
bibliografia di confronto: Wardle P - 1982 
bibliografia di confronto: Earnshaw P - 1995 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here