Venere seduta (statua) - ambito fiorentino (fine/ inizio secc. XVI/ XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900289266 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

statua Venere seduta
Venere seduta (statua) - ambito fiorentino (fine/ inizio secc. XVI/ XVII) 
Venere seduta (statua) - ambito fiorentino (fine/ inizio secc. XVI/ XVII) 
statua 
tuttotondo, su base semiconica 
1590-1610 
0900289266 
statua 
00289266 
09 
0900289266 
La scultura necessita di uno studio specifico che non compete questa scheda. Ci si limita pertanto a osservare le forme allungate ed elegantissime, contraddistinte, da una resa pittorica delle superfici; in cui sono riconoscibili caratteri prossimi ai modi di Giambologna, riscontrabili, anche nella fine esecuzione della testa volta, come spesso nelle opere delloo scultore fiammingo. Nonostante i depositi atmosferici, è ben percepibile la vivezza delle membra. Dall'incisioni dei Vascellini si conosce che nella mano ora mancante, vi eran o due piccoli flauti, forse già di restauro al tempo, che ne favorirono una lettura come allegoria della 'Musica'. (Soldini). Al momento non si hanno notizie circa una diversa provenienza, ma è assai probabile che l'attuale sistemazione di fianco dell'Esculapio (anch'egli seduto) a uso di pendant sia da riferire al periodo leopoldino. L'Esculapio infatti arrivò in Boboli da Pratolino nel 1773. Per ulteriori osservaz ioni su questa scultura si veda anche il nuovo il testo di C . Pizzorusso 
Venere seduta 
tuttotondo, su base semiconica 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
Venere seduta 
marmo bianco/ scultura 
bibliografia di confronto: Pizzorusso C - 1989 
bibliografia specifica: Gurrieri F./ Chatfield J - 1972 
bibliografia di confronto: Descrizione Palazzo - 1819 
bibliografia specifica: Cambiagi G - 1757 
bibliografia specifica: Caneva C - 1982 
bibliografia specifica: Soldini F. M - 1789 
bibliografia specifica: Vascellini G - 1777 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here