Madonna con Bambino tra San Francesco d'Assisi, San Zanobi e donatori (dipinto) by Raffaellino del Garbo (inizio sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900290348 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto Madonna con Bambino tra San Francesco d'Assisi, San Zanobi e donatori
Madonna con Bambino tra San Francesco d'Assisi, San Zanobi e donatori (dipinto) by Raffaellino del Garbo (inizio sec. XVI) 
Madonna con Bambino tra San Francesco d'Assisi, San Zanobi e donatori (dipinto) di Raffaellino del Garbo (inizio sec. XVI) 
dipinto 
n.p 
1500-1500 
0900290348 
dipinto 
00290348 
09 
0900290348 
Il dipinto, firmato "Raphael de Caponibus" e datato 1500, costituisce la prima opera datata conosciuta di questo pittore, intorno alla cui identita' la letteratura ha dibattuto a lungo. Esistono infatti piu' redazioni del nome dell'artista, tanto da far supporre che potessero esistere almeno tre pittori distinti con nomi simili. Un attento esame stilistico delle opere firmate, nonche' la lettura della biografia vasariana, ha pero' permesso di stabilire che il pittore in questione e' uno solo, soprannominato Raffaellino del Garbo dal luogo dove teneva bottega. Formatosi presso Filippino Lippi, Raffaellino si mostra in quest'opera ancora molto vicino ai modi del maestro di cui ripropone l'amore per l'ornamentazione che qui si esplica nella ricca decorazione del trono. L'altro polo di riferimento per il pittore e' rappresentato da Lorenzo di Credi da cui sembra aver attinto il tono nordico del paesaggio ed il tipico ovale del volto della Vergine, inclinato in una elegante curva che del Credi e' quasi una sigla. Strutturata come una sacra conversazione, la pala presenta in primo piano le figure inginocchiate dei committenti nelle quali il Berenson (1903) suggeri' di riconoscere due membri della famiglia Capponi dalla quale il pittore, che in questa tavola si firma esplicitamente "de Caponibus", fu allevato. Gronau (1911) indica invece nei committenti i ritratti di due membri della famiglia Girolami, citata dal Vasari perche' conservava due dipinti di Raffaellino nella villa di Marignolle da cui proviene probabilmente questo quadro. I santi raffigurati, San Francesco e San Zanobi, cui era particolarmente devota questa famiglia, sembrano confermare questa ipotesi 
Madonna con Bambino tra San Francesco d'Assisi, San Zanobi e donatori 
n.p 
n.p 
Firenze (FI) 
propriet√† Stato 
Madonna con Bambino tra San Francesco d'Assisi, San Zanobi e donatori 
tavola/ pittura a tempera grassa 
bibliografia specifica: Venturi A - 1901-1940 
bibliografia specifica: Vasari G - 1878-1885 
bibliografia specifica: Berenson B - 1932 
bibliografia specifica: Berenson B - 1963 
bibliografia specifica: Crowe J. A./ Cavalcaselle G. B - 1864-1866 
bibliografia specifica: Kirchen Florenz - 1940-1954 
bibliografia specifica: Berenson B - 1903 
bibliografia specifica: Padovani S./ Meloni Trkulja S - 1982 
bibliografia specifica: Pieraccini E - 1914 
bibliografia specifica: Carpaneto M.G - 1971 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here