simbolo di San Luca evangelista/ Cristo benedicente/ stemma dell'Arte dei Giudici e de i Notai (nicchia) by Lamberti Niccolò di Pietro detto Pela (inizio sec. XV)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900291912 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

nicchia, Tabernacolo dell'Arte dei Giudici e Notai simbolo di San Luca evangelista/ Cristo benedicente/ stemma dell'Arte dei Giudici e de i Notai
simbolo di San Luca evangelista/ Cristo benedicente/ stemma dell'Arte dei Giudici e de i Notai (nicchia) by Lamberti Niccolò di Pietro detto Pela (inizio sec. XV) 
simbolo di San Luca evangelista/ Cristo benedicente/ stemma dell'Arte dei Giudici e de i Notai (nicchia) di Lamberti Niccolò di Pietro detto Pela (inizio sec. XV) 
Tabernacolo dell'Arte dei Giudici e Notai (nicchia) 
nicchia costituita da base, semipilastri abbinati a colonnine tortili con capitelli, arco ogivale, cuspide con gattoni rampanti e pinnacoli laterali ; è internamente rivestita da lastre in marmo rosso con tessere di vetro, colorate in oro e blu, nella parte superiore 
ca 1400-ca 1405 
0900291912 
nicchia 
00291912 
09 
0900291912 
Originariamente il tebernacolo conteneva la statua in marmo di Santa Lucia eseguita dallo stesso Niccolò di Pietro Lamberti. Questa fu sostituita ne l 1601con la statua in bronzo del Giambologna. Il tabernacolo è documentat o (cfr. atti del Proconsolo) ma non datato. Il Reymond (1897) lo datò al 1 400 circa confrontandolo con quello dei Vaiai e Pellicciai. Il Lanyi (1935 ) invece ha accostato il rilievo del Cristo benedicente a quello di simile soggetto eseguito da Donatello nel tabernacolo dell'Arte degli Armaioli, Corazzai e Spadai ma, a nostro parere, è ben diverso stilisticamente. Seco ndo la Mannini (1979) il rilievo con il toro alato anticipa soluzioni plas tiche come quelle del rilievo del martirio di San Jacopo eseguito da Nicco lò di Pietro Lamberti per il tabernacolo dell'Arte dei Vaiai e Pellicciai. La Mannini (1979) afferma che il fregio vegetale alla base del tabernacol o trova confronti con la pittura fiorentina dell'epoca, per esempio il fre gio del sarcofago nella "Pietà con i simboli della Passione" (datata 1404) di Lorenzo Monaco (Galleria dell'Accademia, Firenze) 
simbolo di San Luca evangelista/ Cristo benedicente/ stemma dell'Arte dei Giudici e de i Notai 
11 I 42 2 : 11 D : 46 A 12 2 
nicchia costituita da base, semipilastri abbinati a colonnine tortili con capitelli, arco ogivale, cuspide con gattoni rampanti e pinnacoli laterali ; è internamente rivestita da lastre in marmo rosso con tessere di vetro, colorate in oro e blu, nella parte superiore 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
simbolo di San Luca evangelista/ Cristo benedicente/ stemma dell'Arte dei Giudici e de i Notai 
marmo bianco/ scultura/ intarsio 
vetro/ colorazione 
marmo rosso antico/ scultura/ intarsio 
bibliografia specifica: Venturi A - 1901-1940 
bibliografia specifica: Kirchen Florenz - 1940-1954 
bibliografia specifica: Kauffmann H - 1926 
bibliografia specifica: Lorenzo Ghiberti - 1978 
bibliografia specifica: Reymond M - 1897-1900 
bibliografia specifica: Bargellini P - 1969 
bibliografia specifica: Franceschini P - 1892 
bibliografia specifica: Fabriczy C. von - 1900 
bibliografia specifica: Fabriczy C. von - 1902 
bibliografia specifica: Lanyi J - 1935 
bibliografia specifica: Procacci U - 1928 
bibliografia specifica: Wundram M - 1962 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here