vaso - bottega toscana (secc. XVI/ XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900292903 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

vaso - bottega toscana (secc. XVI/ XVII) 
vaso - bottega toscana (secc. XVI/ XVII) 
vaso 
Vaso di forma globulare schiacciata, con bordo rilevato intorno alla bocca; manici ad ansa sotto la spalla 
1580-1610 
0900292903 
vaso 
00292903 
09 
0900292903 
Il vaso, realizzato in un materiale non pregiatissimo ma abbastanza raro e raffinato dal punto di vista cromatico, un porfido serpentino nero, ritengo possa considerarsi di produzione fiorentina tra la fine del XVI e i primi anni del XVII secolo, epoca nella quale si andò affermando a Firenze la lavorazione e il commesso dei marmi, che portò alla fondazione dell'Opificio di Pietre Dure. Il vaso in esame, che non presenta i vertici di raffinatezza esecutiva raggiunti alla fine del secolo XVI con gli splendidi vasi in pietre semipreziose e dure montate in oro e smalti nell'ambito del Buontalenti, è tuttavia un interessante esempio che si inserisce in questa tradizione della lavorazione dei marmi e delle pietre dure. Presenta una forma globulare schiacciata con due piccoli manici dalla forma ricurva con una superficie di estrema politezza che valorizza la bicromia del porfido bianco e nero, secondo un gusto prettamente decorativo ereditato dal manierismo 
Vaso di forma globulare schiacciata, con bordo rilevato intorno alla bocca; manici ad ansa sotto la spalla 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
vaso 
porfido serpentino nero/ scultura/ lucidatura 
bibliografia specifica: Museo Palazzo - 1971 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here