cuffia - manifattura italiana (inizio sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900294083 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

cuffia - manifattura italiana (inizio sec. XX) 
cuffia - manifattura italiana (inizio sec. XX) 
cuffia 
La cuffia è eseguita in filo di cotone rosa con una rete rettangolare a motivi geometrici e annodature. Nella parte inferiore è fatto passare, attraverso aperture più ampie, un nastro di velluto nero terminante sul retro in un fiocco. Questo corrisponde ad un elastico interno, che dà la possibilità di arricciare la cuffia, rendendola aderente alla testa e dandole l'effetto finale di una calotta. Il bordo esterno è rifinito da motivi a rosone 
1900-1910 
0900294083 
cuffia 
00294083 
09 
0900294083 
La cuffia simile al n. Inv. Stoffe 2460 varia il colore e il nastro che la modella alla testa. Anch'essa eseguita in Macramè a 'punto moderno', testimonia agli inizi del secolo, l'inserimento nel corredo femminile di indumenti non esclusivamente bianchi. La prima biancheria colorata era apparsa intorno al terzo decennio del secolo, per diventare progressivamente un tratto dominante della biancheria femminile e degli accessori per l'infanzia. Dall'esemplare in collezione Inv. Stoffe 2470 si può capire come veniva realizzato questo modello di cuffia, utilizzando una forma rettangolare di base (cfr. M. Carmignani, I colori come segno: il bianco nella biancheria in Bianco nero) 
La cuffia è eseguita in filo di cotone rosa con una rete rettangolare a motivi geometrici e annodature. Nella parte inferiore è fatto passare, attraverso aperture più ampie, un nastro di velluto nero terminante sul retro in un fiocco. Questo corrisponde ad un elastico interno, che dà la possibilità di arricciare la cuffia, rendendola aderente alla testa e dandole l'effetto finale di una calotta. Il bordo esterno è rifinito da motivi a rosone 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
cuffia 
filo di cotone/ merletto macramè 
bibliografia di confronto: Bianco nero - 1991 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here