Cristo Salvatore (dipinto) by Vecellio Tiziano (sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900295768 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto Cristo Salvatore
Cristo Salvatore (dipinto) di Vecellio Tiziano (sec. XVI) 
Cristo Salvatore (dipinto) by Vecellio Tiziano (sec. XVI) 
(?) 1532-(?) 1532 
Soggetti sacri. Personaggi: Gesù Cristo. Abbigliamento: all'antica. Paesaggi: colline; alberi 
dipinto 
Palatina 228 
00295768 
09 
0900295768 
Il Wethey non considera questo quadro tra le opere di Tiziano. La tavola fu restaurata a Parigi nel 1800, dopo il trasporto in Francia. Notizie riguardanti l'antica cornice di questo dipinto si hanno nell'inventario del 1716-1723 in cui si parla di un "adornamento intagliato e dorato", così come in quello del 1723, mentre nel 1771 e nel 1793 si attesta che la tavola aveva un "adornamento intagliato straforato e dorato" che potrebbe essere lo stesso del 1723. Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo risulta che la tavola aveva una "cornice con bastone intagliata, dorata" che potrebbe essere quella attuale. Nel 1652 il quadro si trovava nella Guardaroba di Vittoria della Rovere. Nel XVII secolo risulta a Palazzo Pitti nella stanza della Udienza Privata mentre nel 1761 è ricordato nella quinta stanza. Nel 1793 è collocato nella quarta stanza detta di Giove, e da qui spostato nel 1799 nella sesta stanza dei Nuovissimi. Nel 1828 fu esposto nella sala dell'Assedio di Troia, dove rimase fino al 1913. In quell'anno il quadro è portato nella sala di Ulisse e infine negli anni cinquanta nella sala della Giustizia. E' ancora aperto il dibattito sulla datazione dell'opera: Fossaluzza (comunicazione orale riportata da Casciu in Galleria Palatina 2003) condivide quella relativa ad un periodo giovanile avanzata da Crowe e Cavalcaselle, mentre Joannides (2001) ripropone il 1532 circa. Questo riferimento era stato avanzato dal Gronau che aveva collegato questo "Salvatore" con quello ricordato in una lettera del 23 marzo 1532, in cui il duca Francesco Maria I faceva richiesta al suo agente a Venezia di sollecitare a Tiziano il completamento dell'opera 
Cristo Salvatore 
Soggetti sacri. Personaggi: Gesù Cristo. Abbigliamento: all'antica. Paesaggi: colline; alberi 
Cristo Salvatore 
Firenze (FI) 
0900295768 
dipinto 
proprietà Stato 
tavola/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Gronau G - 1936 
bibliografia specifica: Galleria Palatina - 2003 
bibliografia specifica: Joannides P - 2001 
bibliografia specifica: Chiavacci E - 1859 
bibliografia specifica: Crowe J. A - 1877 
bibliografia specifica: Documenti urbinati - 1976 
bibliografia specifica: Inghirami F - 1828 
bibliografia specifica: Inghirami F - 1834 
bibliografia specifica: Tiziano gallerie - 1978 
bibliografia specifica: Wethey H. E - 1969-1975 
bibliografia specifica: Cipriani N - 1966 
bibliografia specifica: Palazzo Pitti - 1988 
bibliografia specifica: Rusconi A. J - 1937 
bibliografia specifica: Venturi A - 1891-1893 
bibliografia specifica: Imperiale reale - 1837-1842 
bibliografia specifica: Francini Ciaranfi A. M - 1964 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here