portavivande - manifattura giapponese (prima metà sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900347590 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

portavivande
portavivande - manifattura giapponese (prima metà sec. XVII) 
portavivande - manifattura giapponese (prima metà sec. XVII) 
portavivande 
Portavivande con quattro cassetti più grandi per il cibo e uno più piccolo verso l'alto. Al fianco di quest'ultimo è un sito per trattenere del vasellame. In basso, su un lato, sono due siti per altrettante bottiglie. Sulla faccia superiore si trova la maniglia in metallo per trasportarlo. La decorazione a oro e tocchi di lacca rossa è di tralci floreali che spuntano da una bassa staccionata. Sul cassetto piccolo in alto è dipinta la stilizzazione di un corso d'acqua 
1600-1649 
0900347590 
portavivande 
00347590 
09 
0900347590 
Proviene da Wurzburg in Germania, arrivato a Firenze nel 1815 insieme a Ferdinando III di Lorena, al suo ritorno in Toscana dopo gli anni dell'esilio forzato a causa dell'occupazione francese. Decorazioni di questo tipo, eseguite con la tecnica del kin-hiramaki-e ("pittura a oro cosparsa piatta"), caratterizzano frequentemente la produzione in lacca della prima metà del XVII secolo 
Portavivande con quattro cassetti più grandi per il cibo e uno più piccolo verso l'alto. Al fianco di quest'ultimo è un sito per trattenere del vasellame. In basso, su un lato, sono due siti per altrettante bottiglie. Sulla faccia superiore si trova la maniglia in metallo per trasportarlo. La decorazione a oro e tocchi di lacca rossa è di tralci floreali che spuntano da una bassa staccionata. Sul cassetto piccolo in alto è dipinta la stilizzazione di un corso d'acqua 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
portavivande 
metallo 
legno/ laccatura/ doratura 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here