Madonna del Rosario, episodi della vita di Cristo, Dio Padre e cherubino con motivi decorativi vegetali (oratorio domestico) by Schreiber George (bottega) - manifattura di Koenigsberg (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900349317-0 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

oratorio domestico
Madonna del Rosario, episodi della vita di Cristo, Dio Padre e cherubino con motivi decorativi vegetali (oratorio domestico) di Schreiber George (bottega) - manifattura di Koenigsberg (sec. XVII) 
Madonna del Rosario, episodi della vita di Cristo, Dio Padre e cherubino con motivi decorativi vegetali (oratorio domestico) by Schreiber George (bottega) - manifattura di Koenigsberg (sec. XVII) 
oratorio domestico 
Altare con tabernacolo che posa sul medesimo realizzato in ambra baltica. Il basamento, che poggia su tre scalini sempre d'ambra gialla, è decorato con dellle scenette a bassorilievo d'ambra bianca su fondo nero che riguardano episodi della vita di Cristo. Sopra di questo si appoggia il ciborio che presenta un bassorilievo in ambra bianca raffigurante la Madonna e i Cinque Misteri gloriosi del Rosario. Il ciborio è circondato da una cornice d'ambra gialla con ai lati due colonnine di ambra gialla trasparente. In alto, sopra un cornicione decorato con volute di racemi in bassorilievo, si affaccia un tondo con Dio Padre, in ambra chiara 
1614-1620 
0900349317-0 
oratorio domestico 
00349317 
09 
0900349317 
L'altarolo compare già nel primo inventario della Cappella del 1616 tra gli oggetti portati, come dote di nozze, dalla nuova Granduchessa Maria Maddalena d'Austria. L'altarino è sicuramente un bell'esempio dell'arte e dell'artigianato dell'ambra. La realizzazione sapiente, la finissima esecuzione sia delle strutture principali che dei rilievi decorativi, fanno pensare all'intervento di una grande maestranza. La forte similitudine con un altro altarino, firmato e datato Georg Schreiber "1614" (il n. 75 conservato al Museo degli Argenti) rafforza la nostra tesi. I due oggetti hanno il basamento identico ed il ciborio realizzato con strutture molto simili. Ciò fa pensare che, all'interno delle botteghe, si usassero gli stessi modelli per assemblare strutture e decori (sicuramente da disegni modello) e si lasciasse la libertà inventiva per le parti votive (concepite solo dopo le commissioni). La vicinanza con l'altare suddetto, il n. 75, firmato e datato, ci fa supporre che anche il nostro altarino debba provenire da Koenigsberg e, probabilmente se non proprio dalla sua bottega, almeno da un ambito culturale vicino a quel grande artista dell'ambra che fu Georg Schreiber 
Madonna del Rosario, episodi della vita di Cristo, Dio Padre e cherubino con motivi decorativi vegetali 
n.p 
Altare con tabernacolo che posa sul medesimo realizzato in ambra baltica. Il basamento, che poggia su tre scalini sempre d'ambra gialla, è decorato con dellle scenette a bassorilievo d'ambra bianca su fondo nero che riguardano episodi della vita di Cristo. Sopra di questo si appoggia il ciborio che presenta un bassorilievo in ambra bianca raffigurante la Madonna e i Cinque Misteri gloriosi del Rosario. Il ciborio è circondato da una cornice d'ambra gialla con ai lati due colonnine di ambra gialla trasparente. In alto, sopra un cornicione decorato con volute di racemi in bassorilievo, si affaccia un tondo con Dio Padre, in ambra chiara 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
Madonna del Rosario, episodi della vita di Cristo, Dio Padre e cherubino con motivi decorativi vegetali 
ambra/ molatura 
bibliografia specifica: Museo Argenti - 1968 
bibliografia specifica: Rohde A - 1937 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here