antifonario by De Mori Stefano (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900448492-0 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

antifonario
antifonario by De Mori Stefano (sec. XVII) 
antifonario di De Mori Stefano (sec. XVII) 
antifonario 
Fascicolazione: fass. 1-21 terni. Numerazione: numeri arabi in inchiostrorosso in alto a destra sul recto del foglio. Specchio di scrittura: sistema di cinque tetragrammi alternati a cinque linee di scrittura (550 x 350);tetragramma e rubriche in inchiostro rosso, notazione musicale e scrittura in inchiostro bruno. Decorazione: serie di 236 lettere filigranate in vari colori; la prima lettera dopo l'iniziale filigranata è spesso decoratada acquerellature in nero fumo e giallino. Incipit: c. 1 O beata et benedicta (...) Explicit: c. 126v: Lege pone mihi 
1619-1619 
0900448492-0 
antifonario 
00448492 
09 
0900448492 
Il codice contiene l'antifonario proprio del tempo dalla festa della SS. Trinità fino alla domenica IX dopo l'ottava della SS. Trinità (cc.1-50); poi l'antifonario Proprio dei santi dalla festa di san Giovanni alla festa di Sant'Anna (cc.51-96); e infine il Comune dei Santi (cc.97-126). Il colophon presente nell'ultima pagina riporta il nome del calligrafo di questo codice, al quale si deve anche la decorazione dei capolettera filigranati secondo un uso comune nei secoli XVI e XVII; vi è riportata anche la datazione 1618. Il Marchese (cfr. Orlandi) fornisce alcune notizie sul calligrafo, Stefano di Mariano de' Mori, un frate domenicano attivo nello scriptorium del convento di S. Maria Novella, forse allievo di Pietro da Tramoggiano al quale si devono i codici C e P 
Fascicolazione: fass. 1-21 terni. Numerazione: numeri arabi in inchiostrorosso in alto a destra sul recto del foglio. Specchio di scrittura: sistema di cinque tetragrammi alternati a cinque linee di scrittura (550 x 350);tetragramma e rubriche in inchiostro rosso, notazione musicale e scrittura in inchiostro bruno. Decorazione: serie di 236 lettere filigranate in vari colori; la prima lettera dopo l'iniziale filigranata è spesso decoratada acquerellature in nero fumo e giallino. Incipit: c. 1 O beata et benedicta (...) Explicit: c. 126v: Lege pone mihi 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
antifonario 
pergamena/ inchiostro 
bibliografia specifica: Orlandi S - 1965 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here