balza - manifattura di Alençon (seconda metà sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900621358 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

balza - manifattura di Alençon (seconda metà sec. XIX) 
balza - manifattura di Alençon (seconda metà sec. XIX) 
balza 
La balza è eseguita in merletto ad ago con un fondo leggero a maglie esagonali, ricavato dall' intreccio base del filo. Sulla rete di fondo sono disposti tre medaglioni di forma ovale contenenti bouquets di rose, tulipani, iris. Il medaglione al centro, di dimensioni più piccole, è sormontato da un bouquet naturalistico, da cui si muovono ghirlande fiorite che vanno ad intrecciarsi con le due cornici. Nastri svolazzanti e tralci fioriti completano il disegno. L'orlo inferiore è sagomato attraverso un nastro composto di mandorle variamente traforate 
1850-1899 
0900621358 
balza 
00621358 
09 
0900621358 
Il pezzo, nonostante la frammentarietà, testimonia un bel disegno della II metà del XIX secolo, allorché la Manifattura di Alençon riprese le sue lavorazioni dopo l'avvento al trono di Francia di Napoleone III e Eugenia de Montijo. La tecnica di base resta quella tradizionale, con un'innovazione qui documentata, che data intorno al 1855, quella dei motivi chiaroscurati. Questa tecnica consiste nell'impiegare una serie di punti più o meno serrati, all'interno della stessa parte del motivo, in modo da ottenere un effetto chiaroscurato molto realistico. L' innovazione andava appunto a precisare il gusto delle grandi composizioni floreali, a volte addirittura eccessivo per la profusione di fiori, ghirlande e nastri, che lasciavano alla rete di fondo un ruolo secondario, con un criterio opposto a quello caratterizzante la produzione settecentesca. Con Eugenia la ripresa del gusto Luigi XVI fu molto accentuata e anche questo pezzo ad uno appartenuto a Maria Antonietta. Un esemplare con lo stesso disegno è pubblicato come un merletto eseguito per la Compagnia Verdè Delisle, fatto da Huignard al 19 di rue d' Ecusson ad Alencon. Un esemplare uguale si trova al Museo del tessuto di Lione e l'altra parte al Museo Des Arts Decoratif di Parigi ( n.15707) (M. Fouriscot 1998) 
La balza è eseguita in merletto ad ago con un fondo leggero a maglie esagonali, ricavato dall' intreccio base del filo. Sulla rete di fondo sono disposti tre medaglioni di forma ovale contenenti bouquets di rose, tulipani, iris. Il medaglione al centro, di dimensioni più piccole, è sormontato da un bouquet naturalistico, da cui si muovono ghirlande fiorite che vanno ad intrecciarsi con le due cornici. Nastri svolazzanti e tralci fioriti completano il disegno. L'orlo inferiore è sagomato attraverso un nastro composto di mandorle variamente traforate 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
balza 
filo di lino/ merletto ad ago 
bibliografia di confronto: Davanzo Poli D./ Butazzi G./ Mottola Molfino A - 1982 
bibliografia di confronto: Fuoriscot M - 1998 
bibliografia di confronto: Nicolas M - 1983 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here