imparaticcio by Skinner Elisabeth (sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900621421 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

imparaticcio
imparaticcio by Skinner Elisabeth (sec. XVIII) 
imparaticcio di Skinner Elisabeth (sec. XVIII) 
imparaticcio 
Entro una cornice stilizzata di fiori e fragole sono disposti i motivi eseguiti a punto in croce, raso, nodettì francesi, piatto, erba e punto steso. Nella fascia superiore sono rappresentati il re e la regina, probabilmente Giorgio III e Sofia Carlotta disposti sopra un'alta base e ai lati di un albero che sostiene una cornice, ora vuota. Nella fascia centrale un tempietto ai cui lati volano angeli reggi corona e alberi pappagalli e animali disposti in modo speculare. Motivi vegetali e animali di ridotte dimensioni decorano la superficie fino alla parte inferiore, dove sono ricamati un cervo e un alce ai lati di un'anfora con garofani. Tra i decori e il bordo è posta la data e la firma 
1779-1779 
0900621421 
imparaticcio 
00621421 
09 
0900621421 
Il bellissimo esemplare presenta caratteri tipici della tradizione inglese quali la coppia uomo-donna i motivi floreali e animali sparsi, apparsi fin dal XVII secolo e divenuti ora più stilizzati ed organizzati (M.Huish, 1970). L'esemplare come gli altri (Inv. Tessuti antichi 5531 - 5443) acquistati da Giancarlo Carrai fanno parte della collezione di Marshal e Helen Cutler di Boston, vissuti a Firenze dal 1890.L'erede della Collezione la figlia Lezley Cutler Girare ne fece parziale dono alla CRI e il Museo Davanzati di questo nucleo comprò 97 esemplari a cui quesi si aggiungono a ricomporre, seppur in modo frammentario l'originaria collezione.Il Campionario rappresenta il re Giorgio III d'Inghilterra (1738-1820) e la moglie Sofia Carlotta di Meclemburgo - Streliz, sposata nel 1761, che regnarono a lungo e videro, nel 1783, il distacco delle colonie americane dalla Madre patria. Tipicamente inglese è la ripetizione speculare di motivi, tutti appartenenti al repertorio decorativo europeo, quali i cervi molto diffusi nell'area germanica, i garofani che si ritrovano anche in Germania e nei Paesi Bassi. (D. Brena Samplers Passione Antica, Mostra di ricami a punto in croce dal XVI secolo a ieri, Genova, 2007) 
Entro una cornice stilizzata di fiori e fragole sono disposti i motivi eseguiti a punto in croce, raso, nodettì francesi, piatto, erba e punto steso. Nella fascia superiore sono rappresentati il re e la regina, probabilmente Giorgio III e Sofia Carlotta disposti sopra un'alta base e ai lati di un albero che sostiene una cornice, ora vuota. Nella fascia centrale un tempietto ai cui lati volano angeli reggi corona e alberi pappagalli e animali disposti in modo speculare. Motivi vegetali e animali di ridotte dimensioni decorano la superficie fino alla parte inferiore, dove sono ricamati un cervo e un alce ai lati di un'anfora con garofani. Tra i decori e il bordo è posta la data e la firma 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
imparaticcio 
lana/ tela 
filo di seta/ ricamo 
bibliografia di confronto: Huish M - 1970 
bibliografia di confronto: Brena D - 2007 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here