ritratto di Mattias de' Medici; aquila che assale un grifone (medaglia) by Selvi Antonio, Vaggelli Bartolomeo (sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900644182 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

medaglia ritratto di Mattias de' Medici; aquila che assale un grifone
ritratto di Mattias de' Medici; aquila che assale un grifone (medaglia) by Selvi Antonio, Vaggelli Bartolomeo (sec. XVIII) 
ritratto di Mattias de' Medici; aquila che assale un grifone (medaglia) di Selvi Antonio, Vaggelli Bartolomeo (sec. XVIII) 
ca 1737-ante 1740 
D. Ritratto di Mattias de' Medici, R. aquila che assale un grifone 
medaglia 
Martelli 285 
00644182 
09 
0900644182 
Questa medaglia ritrae Mattias de' Medici (1613-1667), il terzo di cinque figli maschi del granduca Cosimo II e sua moglie Maria Magdalena von Habsb urg. Mattias, avviato inizialmente alla carriera ecclesiastica, scelse que lla militare nel 1629. Fu nominato governatore di Siena nel 1629, ma nel 1 632 lasciò il suo incarico per militare nell'esercito dello zio imperatore . Riprese il governo di Siena al suo ritorno per lasciarlo per mettersi a capo dell'esercito toscano nel 1643, nella guerra cosidetta dei Barberini. La medaglia fa parte di una serie di 76 raffiguranti personaggi di casa M edici eseguita da Antonio Selvi. Selvi è ricordato come allievo di Massimi liano Soldani Benzi da Francesco Maria Niccolò Gabburri nelle sue 'Vite di pittori e scultori' (1719/1741, Firenze, Biblioteca Nazionale, Palatino E .B.9.5, vol. I, p. 326) e in effetti figura in tra le maestranze che colla borarono con Soldani a realizzare il monumento funebre del gran maestro de ll'ordine di Malta, Manoel de Vilhena, elencate in una lettera inviata da Soldani a Niccolò Bandini il 16 settembre 1729 e pubblicata da Lankheit 1 962). Secondo Fiorenza Vannel e Giuseppe Toderi (1987, 2006), il lavoro su lla serie di medaglie medicee con ogni probabilità ebbe inizio nel 1737, p roseguì almeno sino al 1739 (data che compare su alcune medaglie) e si con cluse entro il 1 aprile 1740, quando le medaglie furono offerte in vendita ai lettori delle ' Novelle Letterarie fiorentine'. Sappiamo, grazie all'a nnuncio del 1740, che Selvi si avvalse della collaborazione del formatore Bartolomeo Vaggelli, ma a giudizio di Vannel e Toderi, egli è responsabile solamente per la preparazione dei gessi per la fusione delle medaglie. I modelli in cera per questa e altre 43 medaglie della serie, ritrovati dall 'antiquario Giovanni Pratesi, sono stati oggetto di uno studio accurato di Vannel e Toderi nel 1993 
61B2(MATTIAS DE' MEDICI) 
ritratto di Mattias de' Medici; aquila che assale un grifone 
D. Ritratto di Mattias de' Medici, R. aquila che assale un grifone 
ritratto di Mattias de' Medici; aquila che assale un grifone 
Firenze (FI) 
0900644182 
medaglia 
proprietà Stato 
bronzo/ fusione 
bibliografia specifica: Langedijk K - 1981-1987 
bibliografia specifica: Pracht Medici - 1998 
bibliografia di confronto: Forrer L - 1904-1930 
bibliografia di confronto: Lankheit K - 1962 
bibliografia specifica: Vannel F./ Toderi G - 1987 
bibliografia di confronto: Toderi G./ Vannel Toderi F - 1993 
bibliografia di confronto: Vannel F./ Toderi G - 2006 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here