bordo - manifattura italiana (fine/ inizio secc. XIX/ XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900644286 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

bordo - manifattura italiana (fine/ inizio secc. XIX/ XX) 
bordo - manifattura italiana (fine/ inizio secc. XIX/ XX) 
bordo 
L'ampia balza ha una rete, a maglie semplici e quadrangolari legate da nodi ed eseguita con un ago a doppia forcella e una barretta. Il disegno è costituito da due ampie volute che si dipartono da un trionfo vegetale centrale, innalzato verticalmente. Le volute sono disposte specularmene ad andamento verticale, e da loro si aprono foglie e fiori diretti in varie direzioni, verso l'alto e verso il basso, verso destra e verso sinistra, a riempire,in modo vario ma ordinato, la superficie di fondo. I motivi, in parte eseguiti a punto rammendo, stuoia, spirito e parti più consistenti a punto rammendo in due direzione, sono tutti profilati da un filo che stacca dal fondo. Il bordo esterno è sagomato con i motivi del disegno e rifinito a punto occhiello 
ca 1890-ca 1910 
0900644286 
bordo 
00644286 
09 
0900644286 
La balza presenta un importante decoro adatto per arredo ecclesiastico o di casa, ispirato alla produzione tessile del XVII secolo, allorché i motivi naturalistici si organizzano liberamente intorno ad un asse centrale e tendono ad espandersi sulla superficie. Testimonia il gusto di revival, caratteristico del XIX e ancora del XX secolo,in auge fino ai segni di rinnovamento degli anni 20-30. Il Filet appartiene alla tipologia detta Richelieu, per le sue antiche e origini francesi, e caratteristica per il modo di profilare i disegni con un filo di traccia e di abbinare parti ricamate in modo più o meno consistente. Anche per questo lavoro circolavano molti album con disegni e spiegazioni tecniche, che ne permettevano l'esecuzione in ambito domestico e conventuale. (M.T.De Dillmont, Le Filet Richelieu).Questo esemplare proviene probabilmente dai laboratori di Quarrata e Lucciano, in questo periodo attivi per la Ditta Navone. Infatti presenta il cartellino della Ditta Navone n. 8233 ed è documentato nell'Album fotrografico Navone ai nn. 8234-8231-89062. E' molto simile per dati tecnici e stilistici all'altro esemplare,proveniente dalla Ditta Navone, Inv. Stoffe 3286 e al 3327 
n.p 
L'ampia balza ha una rete, a maglie semplici e quadrangolari legate da nodi ed eseguita con un ago a doppia forcella e una barretta. Il disegno è costituito da due ampie volute che si dipartono da un trionfo vegetale centrale, innalzato verticalmente. Le volute sono disposte specularmene ad andamento verticale, e da loro si aprono foglie e fiori diretti in varie direzioni, verso l'alto e verso il basso, verso destra e verso sinistra, a riempire,in modo vario ma ordinato, la superficie di fondo. I motivi, in parte eseguiti a punto rammendo, stuoia, spirito e parti più consistenti a punto rammendo in due direzione, sono tutti profilati da un filo che stacca dal fondo. Il bordo esterno è sagomato con i motivi del disegno e rifinito a punto occhiello 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
bordo 
filo di lino/ lavorazione a filet/ ricamo 
bibliografia di confronto: Dillmont T. de - s.d 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here