balza - manifattura belga (primo quarto sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900644316 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

balza - manifattura belga (primo quarto sec. XX) 
balza - manifattura belga (primo quarto sec. XX) 
balza 
Su un fondo a rete, eseguita ad ago a maglie esagonali ritorte (del tipo di Alençon), il decoro è costituito da un motivo ad asse centrale da cui si dipartono rami ondulati, arricchiti da fiori e piccoli tralci. A distinguere il movimentato intreccio di decori ondulati disposti sul fondo, sono i trafori interni e le reti di due tipi, a seconda dello spessore del filo, creati con barrette di congiungimento festonate. Tra questo disegno continuo si può riconoscere il motivo di un cespo vegetale ad asse centrale, da cui si dipartono rami speculari con foglie e piccoli fiori traforati. Il bordo esterno è decorato da una sottili festonatura, mentre il piedino è tessuto e moderno 
ca 1900-ca 1924 
0900644316 
balza 
00644316 
09 
0900644316 
Presenta caratteri stilistici degli esemplari in mostra Inv: Stoffe 3310-3311 ed è ispirato ai merletti settecenteschi della Manifattura di Milano su fondo a rete, all'epoca generalmente a maglie rotonde di Fiandre. Assimilabili alla produzione settecentesca delle Fiandre, i Milano si distinguevano per disegni svolti con maggiore ampiezza e non caratterizzati da forme ondulate, troppo frammentate. Queste riprese otto- novecentesche, molte delle quali di provenienza belga, erano conosciute in Europa con il termine Point de Milan, ma eseguiti con fettuccia anche meccanica, talvolta con fettuccia a fuselli e rete ad ago, nei casi più pregiati tutti a fuselli (A. Della Porta, Il punto Milano, Insegnamento pratico, Milano, s. d. , pp. 4-32). In questo caso il disegno, seppur semplificato, richiama l'impostazione dei disegni francesi alla Berain, l'influenza dei quali fu molto sentita nei centri produttivi fiamminghi. Presenta il cartellino della Ditta Francesco Navone con il N. 60421, e testimonia il vasto assortimento di manufatti di varia qualità e provenienza 
n.p 
Su un fondo a rete, eseguita ad ago a maglie esagonali ritorte (del tipo di Alençon), il decoro è costituito da un motivo ad asse centrale da cui si dipartono rami ondulati, arricchiti da fiori e piccoli tralci. A distinguere il movimentato intreccio di decori ondulati disposti sul fondo, sono i trafori interni e le reti di due tipi, a seconda dello spessore del filo, creati con barrette di congiungimento festonate. Tra questo disegno continuo si può riconoscere il motivo di un cespo vegetale ad asse centrale, da cui si dipartono rami speculari con foglie e piccoli fiori traforati. Il bordo esterno è decorato da una sottili festonatura, mentre il piedino è tessuto e moderno 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
balza 
fettuccia di lino/ lavorazione a fuselli 
filo di lino/ lavorazione a fuselli/ lavorazione ad ago 
bibliografia di confronto: Della Porta A - s.d 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here