bordo - manifattura belga o francese (fine/ inizio secc. XIX/ XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900644327 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

bordo - manifattura belga o francese (fine/ inizio secc. XIX/ XX) 
bordo - manifattura belga o francese (fine/ inizio secc. XIX/ XX) 
bordo 
Il bordo di rifinitura è costituito da rosoni rotondeggianti, decorati internamente da un motivo a nastro disposto a creare un motivo floreale, molto stilizzato, intorno ad armellette a fuselli tenute insieme da barrette di congiungimento. Le punte di rifinitura ripetono lo stesso decoro per tutto il metraggio e sono separate l'una dall'altra da un fregio vegetale, anch'esso molto stilizzato, e arricchito da trafori, costruiti da barrette e armellette, a fuselli, dei quali sono visibili i fili di congiungimento sul retro. Il decoro è creato da una fettuccia a fuselli piegata a creare il disegno, tenuta insieme da una rete ad ago a maglie esagonali 'tortillé' (maglia Argentan-Alençon). Il piedino è meccanico 
ca 1890-ca 1910 
0900644327 
bordo 
00644327 
09 
0900644327 
La finitura si ispira alla produzione cinquecentesca dei primi merletti ad ago e a fuselli, caratterizzata da rosoni e punte triangolari a motivi geometrici, usate come rifiniture nell'abbigliamento maschile e femminile, documentata nei libri di lavori ad ago fin dagli anni 20 del 500 e nel testo Le Pompe, pubblicato nel 1559 per i lavori a fuselli. Questa ripresa collocabile tra la fine dell''800 e gli inizi del '900 semplifica notevolmente i modelli originari, pur realizzando un manufatto di un certo effetto, in un momento in cui era vastissima la produzione meccanica. Questo genere di rifinitura utilizzabile negli arredi domestici, ecclesiastici e anche in alcuni accessori di abbigliamento è assimilabile al gusto di molta produzione a fuselli italiana, fatta contemporaneamente nelle aree di Milano e della Liguria, ma anche europea prodotta nelle East Midland inglesi, o nei centri francesi dove si lavoravano le tipologie Maltese e Cluny . Tecnicamente appartiene alla tipologia genericamente conosciuta con il termine Punto Milano (A. Della Porta, Il punto Milano, Insegnamento pratico, Milano, s. d. pp. 4-32). E' simile agli esemplari in collezione Inv. Stoffe 3310- 3311-3312 - 3313 -3314-3320 
n.p 
Il bordo di rifinitura è costituito da rosoni rotondeggianti, decorati internamente da un motivo a nastro disposto a creare un motivo floreale, molto stilizzato, intorno ad armellette a fuselli tenute insieme da barrette di congiungimento. Le punte di rifinitura ripetono lo stesso decoro per tutto il metraggio e sono separate l'una dall'altra da un fregio vegetale, anch'esso molto stilizzato, e arricchito da trafori, costruiti da barrette e armellette, a fuselli, dei quali sono visibili i fili di congiungimento sul retro. Il decoro è creato da una fettuccia a fuselli piegata a creare il disegno, tenuta insieme da una rete ad ago a maglie esagonali 'tortillé' (maglia Argentan-Alençon). Il piedino è meccanico 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
bordo 
filo di lino/ lavorazione ad ago/ lavorazione a fuselli 
bibliografia di confronto: Della Porta A - s.d 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here