fiori e uccelli (stipo) by Vinne Leonardo van der (attribuito) - botteghe granducali fiorentine (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900649679 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

stipo fiori e uccelli
fiori e uccelli (stipo) di Vinne Leonardo van der (attribuito) - botteghe granducali fiorentine (sec. XVII) 
fiori e uccelli (stipo) by Vinne Leonardo van der (attribuito) - botteghe granducali fiorentine (sec. XVII) 
stipo 
stipo poggiante su tavolo; ha sedici cassetti con quadretti in pietra di paragone a commesso di pietre dure e uno sportello centralecon pannello simile fiancheggiato da due colonne di lapislazzuli; tutto incorniciato da fasce di ebano con intarsi floreali di legni colorati; nel coronamento, al centro due volute e un balaustrino in bronzo dorato ed ebano 
ca 1659-ante 1691 
0900649679 
stipo 
00649679 
09 
0900649679 
Lo stipo è meticolosamente descritto nell'inventario degli arredi appartenutialla granduchessa Vittoria della Rovere redatto nel 1692. Si tratta di una struttura in ebano con sedici cassetti e uno sportello centrale fiancheggiato da due colonne in lapislazzuli interamente intarsiata con legni colorati e avorio. I Pannelli dei cassetti e dello sportello sono in pietra di paragone con commesso di pietre dure a soggetto naturalistico di ciocche di fiori e uccelli. Come nota Enrico Colle lo stipo appartiene alla tipica produzione di Leonardo van derVinne, della quale ripropone l'intarsio delle cornici con fiori e anche il motivo della balaustra. Secondo il Colle lo stipo potrebbe essere collegato ad alcuni pagamenti a van derVinne tra 1674 e 1677, e a Giovan Francesco Pandolfini, nel 1670, per l'esecuzione di sedici cartelle con uccelli e fiori. Lo stipo è ricordato nella villa del Poggio Imperiale negli inventari dal 1691 al 1836, è ricordato nel verbale del 30 giugno 1911 come deposito delle Gallerie presso Palazzo Vecchio 
fiori e uccelli 
n.p 
stipo poggiante su tavolo; ha sedici cassetti con quadretti in pietra di paragone a commesso di pietre dure e uno sportello centralecon pannello simile fiancheggiato da due colonne di lapislazzuli; tutto incorniciato da fasce di ebano con intarsi floreali di legni colorati; nel coronamento, al centro due volute e un balaustrino in bronzo dorato ed ebano 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
fiori e uccelli 
legno di ebano/ intaglio/ impiallacciatura 
pietre dure/ commesso 
bibliografia specifica: Bohr M - 1993 
bibliografia specifica: Cappella principi - 1979 
bibliografia specifica: Colombo S - 1981 
bibliografia specifica: Gonzales Palacios A - 1981 
bibliografia specifica: Gonzales Palacios A - 1986 
bibliografia specifica: Mobili palazzo - 1997 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here