stipo, coppia - botteghe granducali fiorentine (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900649680 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

stipo, coppia
stipo, coppia - botteghe granducali fiorentine (sec. XVII) 
stipo, coppia - botteghe granducali fiorentine (sec. XVII) 
stipo (coppia) 
stipi poggianti su tavolo; i due stipi sono incrostati di tartaruga tranne che sulle fiancate dove presentano impiallacciatura di ebano; due file verticali di quattro cassetti per ciascun lato, affiancano lo sportello centrale articolato architettonicamente con quattro colonne e una nicchia nell'ordine inferiore e erme bronzee di arpie nellaparte superiore; al centro attico con cartella e colonne sorreggenti un timpano al centro del quale è un plinto già sorreggente statuetta bronzea; nel coronamento piccola balaustrata in bronzo; sorretti da quattro leoni accucciati e da due arpie nella parte centrale 
ca 1653-ante 1691 
0900649680 
stipo 
00649680 
09 
0900649680 
Come riporta Enrico Colle i due stipi sono descritti nel 1692 nell'inventario di Vittoria della Rovere e precedentemente, nel 1691, in quello della villa del Poggio Imperiale, nelle stanze della granduchessa, dove sono stati conservati fino all'Ottocento. Sono in ebano, con impiallacciatura di tartaruga sulla parte frontale, sorretti da piedi a forma di leone accosciato inbronzo e impreziositi da applicazioni e piccole statuette, in parte mancanti, nello stesso metallo. Come rileva Collefurono realizzati nelle botteghe granducali, dove erano artigiani specializzati nella lavorazione della tartaruga molto apprezzata dalla famiglia Medici, come materiale per arredi. La datazione, precedente al 1691, si colloca nella seconda metà del XVII secolo 
n.p 
stipi poggianti su tavolo; i due stipi sono incrostati di tartaruga tranne che sulle fiancate dove presentano impiallacciatura di ebano; due file verticali di quattro cassetti per ciascun lato, affiancano lo sportello centrale articolato architettonicamente con quattro colonne e una nicchia nell'ordine inferiore e erme bronzee di arpie nellaparte superiore; al centro attico con cartella e colonne sorreggenti un timpano al centro del quale è un plinto già sorreggente statuetta bronzea; nel coronamento piccola balaustrata in bronzo; sorretti da quattro leoni accucciati e da due arpie nella parte centrale 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
stipo 
bronzo/ fusione/ doratura 
legno di ebano/ intaglio/ impiallacciatura 
tartaruga/ incrostazione 
bibliografia specifica: Massinelli A. M - 1993 
bibliografia specifica: Bohr M - 1993 
bibliografia specifica: Mobili palazzo - 1997 
bibliografia specifica: Steiner C - 1963 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here