motivi decorativi geometrici e vegetali (decorazione pittorica, insieme) - ambito toscano (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900742107 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

decorazione pittorica, insieme motivi decorativi geometrici e vegetali
motivi decorativi geometrici e vegetali (decorazione pittorica, insieme) - ambito toscano (sec. XVII) 
motivi decorativi geometrici e vegetali (decorazione pittorica, insieme) - ambito toscano (sec. XVII) 
decorazione pittorica (insieme) 
Frammenti di decorazione pittorica con motivi vegetali e geometrici 
ca 1688-ca 1689 
0900742107 
decorazione pittorica 
00742107 
09 
0900742107 
Ferdinando II, in occasione del matrimonio con Violante di Baviera (1689), aveva fatto riallestire un'ala del palazzo per la futura Granduchessa. Gl i appartamenti destinati a Violante erano attigui al Giardinetto del princ ipe Mattias (oggi Giardino delle Camelie) che, in quell'occasione, fu risi stemato su disegno di Giacinto e Biagio Marmi in onore della nuova sposa. L'aspetto architettonico attuale risale proprio a quei rimaneggiamenti, di cui esistono degli studi preparatori conservati al Gabinetto Disegni e St ampe degli Uffizi. La piccola appendice agli appartamenti di Violante si p resenta come uno stretto vialetto fiancheggiato da aiuole, decorate con co rdoli di pietra serena. Il giardinetto è diviso in due parti dalla cosidde tta "Grotta Passante", progettata dal Marmi. L'insolita grotta, che costit uisce l'elemento più interessante del giardino, è composta da tre fornici di dimensioni diverse, ed è costituita da conci lapidei organizzati in man iera tale da dare l'idea di una grotta naturale. L'interno ha una piccola nicchia e una copertura a volta, dove si scorgono decorazioni geometriche e vegetali in cattivo stato di conservazione. La grotta è molto simile a q uella del Parco di villa Pozzolino, abitazione con annesso il giardino, ch e fu acquistata dai Ginori nel 1664. E' a quest'epoca che risalgono gli in terventi di rielaborazione del complesso di villa Pozzolino a Bivigliano. La grotta dei Ginori, visibile all'interno del bosco, riporta l'iscrizione : "Filippo Ginori fece nel 1690". Questo dimostra che la grotta di Pozzoli no è successiva alla grotta di Boboli e la straordinaria somiglianza fareb be pensare, in assenza di riscontri tipologici, a una relazione tra le due strutture, atipiche nell'ambiente fiorentino, per l'assenza di decorazion i sulle pareti, per lo più abbellite con elaborate protuberanze spugnose, conchiglie e sculture 
motivi decorativi geometrici e vegetali 
n.p 
Frammenti di decorazione pittorica con motivi vegetali e geometrici 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
motivi decorativi geometrici e vegetali 
intonaco/ pittura a fresco 
bibliografia di confronto: Capecchi G - 1993 
bibliografia specifica: Arte grotte - 1987 
bibliografia specifica: Giardino Boboli - 2003 
bibliografia specifica: Barletti E - 1998 
bibliografia specifica: Boboli 90 - 1991 
bibliografia specifica: Cappa D./ Pettini M - 2008 
bibliografia specifica: Orfanello T - 1999 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here