campionario by Scuola Marilla di Marianna Lawley - manifattura italiana (sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900745951 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

campionario
campionario by Scuola Marilla di Marianna Lawley - manifattura italiana (sec. XX) 
campionario di Scuola Marilla di Marianna Lawley - manifattura italiana (sec. XX) 
campionario 
Supporto cartaceo di una pagina rafforzata da carta intestata scuola Musicale di Pistoia Statuto regolamento; fettuccia meccanica disposta sulla carta da lavoro disegnata, reti ad ago, punto occhiello (20 x 23): la fettuccia è disposta a creare un motivo floreale, sagomato,creato da un tralcio ondulato da cui nascono fiori e foglie. All'angolo si apre un grande fiore (giglio?) che crea la punta della cornice. Le parti lasciate vuote dal lo percorso della fettuccia sono riempite con reti ad ago, quella semplice, ritorta (tipo Alencon), a maglie rotondeggianti, a nodi (merletti arabi) 
1900-1925 
0900745951 
campionario 
00745951 
09 
0900745951 
L' esemplare, in corso di lavorazione, documenta la tipologia dei cosiddetti punti Milano (A. Della Porta). Questa nomenclatura deriva dai lavori a fuselli settecenteschi per i quali era rinomata la Manifattura di Milano. Avevano questo tipo di nastro continuo che creava il disegno, ma erano eseguiti a fuselli,con una tecnica totalmente diversa. Questi infatti si avvalgono di una fettuccia o spighetta meccanica collegata nel suo percorso da reti e barrette ad ago, e ne riproducono solo l'effetto finale. Fanno parte dei numerosi lavori che tra otto e novecento prendono ispirazione dai merletti del passato, semplificandone tecniche e disegni. Il disegno, di un certo effetto finale, poteva andar bene per arredi ecclesiastici, domestici e per accessori di biancheria femminile e infantile. Questo esemplare è predisposto infatti per una cornice di fazzoletto 
n.p 
Supporto cartaceo di una pagina rafforzata da carta intestata scuola Musicale di Pistoia Statuto regolamento; fettuccia meccanica disposta sulla carta da lavoro disegnata, reti ad ago, punto occhiello (20 x 23): la fettuccia è disposta a creare un motivo floreale, sagomato,creato da un tralcio ondulato da cui nascono fiori e foglie. All'angolo si apre un grande fiore (giglio?) che crea la punta della cornice. Le parti lasciate vuote dal lo percorso della fettuccia sono riempite con reti ad ago, quella semplice, ritorta (tipo Alencon), a maglie rotondeggianti, a nodi (merletti arabi) 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
campionario 
carta 
filo di lino/ merletto ad ago 
bibliografia di confronto: Della Porta A - s.d 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here