coperta - manifattura di Bruxelles (sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900745991 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

coperta - manifattura di Bruxelles (sec. XVIII) 
coperta - manifattura di Bruxelles (sec. XVIII) 
coperta 
Lavoro a fuselli su fondo a maglie esagonali (due fili ritorti nei quattro lati e quattro fili ritorti negli altri due), a maglie esagonali con i due lati molto accorciati e costruiti con un quadrato, fondi a maglie quadrate, rondelles, motivi a punto tela profilati da fili raggruppati durante la lavorazione.Su un fondo a rete a maglie esagonali il decoro viene organizzato in bouquets di gusto naturalistico, raccolti entro incorniciature composte da nastri ondulati. Il loro movimento è enfatizzato dall'utilizzo di una differente rete di fondo. La parte centrale della coperta presenta una cornice polilobata che contiene al suo interno un fiocco a quattro capi, intrecciato ad una ghirlanda di forma oblunga. Alla cornice sono appesi altri nastri annodati con altre ghirlande intrecciatte a nastri. Gli angoli del copriletto presentano in diagonale un ricco bouquet. ad asse centrale e andamento verticale, di rose, piccoli melograni, foglie, rivolti verso destra e verso sinistra, e annodati da un nastro sottile, che va a ricongiungersi a quello più alto e traforato che seve da cornice. Gli angoli sono intatti, mentre nella parte superiore evidente un'aggiunta : una parte del giraletto è servita ad allungare la coperta, originariamente quadrata 
ca 1750-ca 1760 
0900745991 
coperta 
00745991 
09 
0900745991 
Il repertorio decorativo è quello caratteristico dello stile Luigi XV della seconda metà del XVIII secolo, indifferentemente utilizzato per abbigliamento e per l' arredo. La coperta, accompagnata da un giraletto è testimonianza delle costose e raffinate lavorazioni di Bruxelles, eseguite su un fondo conosciuto come come 'vrai drochel ', derivato dai fondi a maglie esagonali usati a Bruxelles e a Malines, precedentemente. Qui le maglie si sono fatte più allungate e eseguite in striscie di 5 cm, riunite alla fine del lavoro, da un punto di raccordo invisibile. Ad esse si attaccano (come in questo caso) e si applicavano i decori lavorati separatamente a fuselli. Da questo genere di lavoro nascerà la tipologia detta Application de Bruxelles, nome che interesserà manufatti eseguiti con fondo drochel, ma anche quelli su tulle meccanico,emblematici di una costante ricerca di semplificazione 
n.p 
Lavoro a fuselli su fondo a maglie esagonali (due fili ritorti nei quattro lati e quattro fili ritorti negli altri due), a maglie esagonali con i due lati molto accorciati e costruiti con un quadrato, fondi a maglie quadrate, rondelles, motivi a punto tela profilati da fili raggruppati durante la lavorazione.Su un fondo a rete a maglie esagonali il decoro viene organizzato in bouquets di gusto naturalistico, raccolti entro incorniciature composte da nastri ondulati. Il loro movimento è enfatizzato dall'utilizzo di una differente rete di fondo. La parte centrale della coperta presenta una cornice polilobata che contiene al suo interno un fiocco a quattro capi, intrecciato ad una ghirlanda di forma oblunga. Alla cornice sono appesi altri nastri annodati con altre ghirlande intrecciatte a nastri. Gli angoli del copriletto presentano in diagonale un ricco bouquet. ad asse centrale e andamento verticale, di rose, piccoli melograni, foglie, rivolti verso destra e verso sinistra, e annodati da un nastro sottile, che va a ricongiungersi a quello più alto e traforato che seve da cornice. Gli angoli sono intatti, mentre nella parte superiore evidente un'aggiunta : una parte del giraletto è servita ad allungare la coperta, originariamente quadrata 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
coperta 
filo di lino/ merletto a fuselli o tombolo 
bibliografia specifica: Eleganza civetterie - 1987 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here