colletto - manifattura italiana (primo quarto sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900747972 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

colletto - manifattura italiana (primo quarto sec. XX) 
colletto - manifattura italiana (primo quarto sec. XX) 
colletto 
Lavoro con fettuccia meccanica unita da barrette di congiungimento a punto occhiello, ragni e fondi di riempimento ad ago; il colletto a girocollo ha forma sagomata da far ricadere sulle spalle e sul davanti. La grande balza applicata alla base di mussola, presenta un motivo ondulato di foglie e fiori, collegati tra loro grazie a barrette eseguite a punto occhiello. Queste formano un fondo irregolare e traforato. La sinuosità del disegno è facilitata dall'utilizzo di una fettuccia a metraggio variamente traforata. Non sono presenti il bottone e l'asola per la chiusura. Il cotone è di colore ecrù 
1900-1924 
0900747972 
colletto 
00747972 
09 
0900747972 
L'esemplare è collocabile nei primi anni del XX secolo quando ancora sono di gran moda colletti di ampie dimensioni da appoggiare su blouse o vestiti, allorché se ne trovano delle più varie forme (A. Mottola Molfino, G. Butazzi, D. Davanzo Poli). Siamo ancora all'interno di un gusto di revival che cambierà solo intorno agli anni '20, e che fa apprezzare questi lavori ispirati, seppur vagamente, ai merletti barocchi di Venezia. Il tipo di lavoro molto semplificato appartiene alla categoria dei lavori detti Rinascimento, formati da diverse specie di spighette, collegati da cordelline, barrette, ragni a punti occhiello. Le indicazioni per eseguire questi lavori erano date dalle numerose riviste femminili e dai manuali di lavoro e, non essendo più lavori di alta professionalità, potevano essere fatti anche a casa, acquistando il materiale 
n.p 
Lavoro con fettuccia meccanica unita da barrette di congiungimento a punto occhiello, ragni e fondi di riempimento ad ago; il colletto a girocollo ha forma sagomata da far ricadere sulle spalle e sul davanti. La grande balza applicata alla base di mussola, presenta un motivo ondulato di foglie e fiori, collegati tra loro grazie a barrette eseguite a punto occhiello. Queste formano un fondo irregolare e traforato. La sinuosità del disegno è facilitata dall'utilizzo di una fettuccia a metraggio variamente traforata. Non sono presenti il bottone e l'asola per la chiusura. Il cotone è di colore ecrù 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
colletto 
filo di cotone/ merletto ad ago 
cotone/ mussola 
bibliografia di confronto: Davanzo Poli D./ Butazzi G./ Mottola MOlfino A - 1982 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here