monumento ai caduti by Carla Celesia di Vegliasco (sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900754372 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, Monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale
monumento ai caduti by Carla Celesia di Vegliasco (sec. XX) 
monumento ai caduti di Carla Celesia di Vegliasco (sec. XX) 
1920-1925 
Il monumento si compone di una scalinata a doppia rampa che collega la parte bassa del paese con quella più alta. Ai due lati, i muri di contenimento sono decorati a graffito con incisioni che ricordano le vari fasi della guerra (purtroppo in gran parte perdute) e decorazioni floreali in stile liberty. Fra le due rampe, una lunga fascia di mattoncini disposti a lisca di pesce reca incastonate piccole lastre marmoree con incisi i nomi dei caduti del comune di Collesalvetti e delle sue frazioni. In cima alla scalinata è presente il monumento a obelisco sormontato da un'aquila che ne rappresenta il fulcro (rif. scheda n. 771288) 
Monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale (monumento ai caduti) 
00754372 
09 
0900754372 
Il monumento fu progettato interamente dalla baronessa Carla Celesia e realizzato con la collaborazione di manodopera locale. Fu inaugurato il 18 ottobre del 1925 alla presenza del re VIttorio Emanuele e del cardinale Maffi di Pisa. Il tempo ha cancellato una parte dei graffiti del parapetto, ma da fonte orale, si è appreso che in corrispondenza della data della disfatta di Caporetto (24 ottobre 1917) era presente un velo a nascondere la vergognosa sconfitta. Notizie in: Salvagnini Gigi "La scultura nei monumenti ai caduti della prima guerra mondiale in Toscana", opuslibri, Firenze 1999, pp. 27, 75-76; AA. VV. "Concorso di Idee per la riprogettazione di Via Umberto I limitatamente all'area del monumento ai caduti della Grande Guerra", Collesalvetti 1989; Cagianelli Francesca (a cura di) "Carla Celesia di Vegliasco e il Camposanto di Pisa. Le decorazione inedite della Villa 'Il Poggio' a Collesalvetti (1924), Debatte, Livorno 2002. Renzoni S. "Farinata con l'elmetto" in AA.VV., "L'emozione di marmo. I monumenti ai caduti della Grande Guerra a Pisa e nel suo territorio", Pisa University Press, Pisa 2015, p. 39; Mancini M., Pacciardi L. "Lungo il sentiero della memoria. La storia per immagini", Debatte, 2014, pp. 89-92 
soggetto assente 
Il monumento si compone di una scalinata a doppia rampa che collega la parte bassa del paese con quella più alta. Ai due lati, i muri di contenimento sono decorati a graffito con incisioni che ricordano le vari fasi della guerra (purtroppo in gran parte perdute) e decorazioni floreali in stile liberty. Fra le due rampe, una lunga fascia di mattoncini disposti a lisca di pesce reca incastonate piccole lastre marmoree con incisi i nomi dei caduti del comune di Collesalvetti e delle sue frazioni. In cima alla scalinata è presente il monumento a obelisco sormontato da un'aquila che ne rappresenta il fulcro (rif. scheda n. 771288) 
Monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale 
Collesalvetti (LI) 
0900754372 
monumento ai caduti 
proprietà Ente pubblico territoriale 
laterizio 
pietra 
bronzo/ fusione 
marmo bianco/ incisione 
muratura 
intonaco/ graffito 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here