Anarcarsi Nardi, Allegoria della morte del soldato eroe (monumento ai caduti) by Angiolo del Santo (Sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900959905 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, monumento ai caduti della prima guerra mondiale Anarcarsi Nardi, Allegoria della morte del soldato eroe
Anarcarsi Nardi, Allegoria della morte del soldato eroe (monumento ai caduti) by Angiolo del Santo (Sec. XX) 
Anarcarsi Nardi, Allegoria della morte del soldato eroe (monumento ai caduti) di Angiolo del Santo (Sec. XX) 
1919-1919 
L’opera presenta una base costituita da una larga piattaforma lapidea a gradini sormontata al centro da un piedistallo marmoreo sul quale poggia un sarcofago a base rettangolare arricchito frontalmente da una lastra con epigrafe dedicatoria e il ritratto di Anacarsi Nardi reso a rilievo entro un medaglione. Il tutto è sormontato da una scultura. Il monumento rende esplicita la concezione di molti che consideravano la Grande Guerra quale “quarta guerra d’indipendenza d’Italia” conciliando l’esaltazione del proprio concittadino Anacarsi Nardi, morto il 25 luglio 1844 da eroe a Cosenza con i fratelli Bandiera, le cui ossa (tornate a Licciana il 2 ottobre 1910) sono conservate nel sarcofago alla base, con gli onori e la memoria rivolti ai caduti nel primo conflitto mondiale rappresentati dall’eroe nudo reso agonizzante, poco prima di esalare l’ultimo respiro. La figura presenta una forte contorsione agonica e si caratterizza per l’alta drammaticità attraverso la quale enfatizza il sacrificio della propria vita per la Patria 
monumento ai caduti della prima guerra mondiale (monumento ai caduti) 
00959905 
09 
0900959905 
L’opera fu inaugurata il 25 luglio 1919 in occasione della ricorrenza della morte dell’eroe risorgimentale, il cui cognome a partire dal 1933 verrà aggiunto alla denominazione del comune. Bib.: “Lo scultore e il marmo” 1919 n° 8 p.3; P. C. Santini, Angiolo del Santo. Catalogo, La Spezia, 1992; G. Salvagnini, La scultura nei monumenti ai caduti della prima guerra in Toscana, Firenze 1999 
61B2(ANACARSI NARDI)1(+1):45B(+1):12B13:31E23(+3):5(+2) 
Anarcarsi Nardi 
Allegoria della morte del soldato eroe 
L’opera presenta una base costituita da una larga piattaforma lapidea a gradini sormontata al centro da un piedistallo marmoreo sul quale poggia un sarcofago a base rettangolare arricchito frontalmente da una lastra con epigrafe dedicatoria e il ritratto di Anacarsi Nardi reso a rilievo entro un medaglione. Il tutto è sormontato da una scultura. Il monumento rende esplicita la concezione di molti che consideravano la Grande Guerra quale “quarta guerra d’indipendenza d’Italia” conciliando l’esaltazione del proprio concittadino Anacarsi Nardi, morto il 25 luglio 1844 da eroe a Cosenza con i fratelli Bandiera, le cui ossa (tornate a Licciana il 2 ottobre 1910) sono conservate nel sarcofago alla base, con gli onori e la memoria rivolti ai caduti nel primo conflitto mondiale rappresentati dall’eroe nudo reso agonizzante, poco prima di esalare l’ultimo respiro. La figura presenta una forte contorsione agonica e si caratterizza per l’alta drammaticità attraverso la quale enfatizza il sacrificio della propria vita per la Patria 
Anarcarsi Nardi ; Allegoria della morte del soldato eroe 
Licciana Nardi (MS) 
0900959905 
monumento ai caduti 
proprietà Ente pubblico territoriale 
marmo bianco di Carrara 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here