carabina a pietra focaia by Christopher Ioseph Frey - produzione tedesca (metà XVIII sec)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0901142942 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

carabina a pietra focaia
carabina a pietra focaia di Christopher Ioseph Frey - produzione tedesca (metà XVIII sec) 
carabina a pietra focaia by Christopher Ioseph Frey - produzione tedesca (metà XVIII sec) 
ca 1755-ca 1760 
Arma da fuoco portatile. Canna brunita violetto a due ordini, tonda e quadra filettata alla giuntura, internamente traversata da otto righe con 10 mm di distanza tra due pieni; tacca di mira in acciaio 
carabina a pietra focaia 
AM 47 
01142942 
09 
0901142942 
Arma da caccia appartenuta al vescovo di Würzburg Karl Philipp von Greiffenclau di Vollrads, che Boccia confondeva con Adam Friedrich von Seinsheim, e successivamente entrata nella collezione del Granduca Ferdinando III. Forma guarnitura con gli archibusi AM 32, AM 59, AM 77, AM 79, AM 118, AM 120, AM 129, AM 130, AM 131, AM 132 e all'interno della serie porta il numero 2. L'archibugiaro Christopher Ioseph Frey sembra aver avuto una vita particolarmente lunga: nato nel 1685, iniziò a lavorare a Monaco di Baviera nel 1719. Dal 1746 fu armiaiolo di corte bavarese fino agli anni Settanta. Morì a Monaco nel 1782. Trascrizione dall’Inventario 1878: «Carabina uguale in tutto a quella descritta al N. 32. Lung. della canna m 1,00, lung. totale m 1,39». La scheda menziona anche il numero 95 di un inventario precedente a quello del 1878, di cui non si ha riscontro 
45C16(RIFLE) 
Arma da fuoco portatile. Canna brunita violetto a due ordini, tonda e quadra filettata alla giuntura, internamente traversata da otto righe con 10 mm di distanza tra due pieni; tacca di mira in acciaio 
carabina a pietra focaia 
Firenze (FI) 
0901142942 
carabina a pietra focaia 
proprietà Stato 
legno di noce 
corno 
acciaio 
bibliografia specifica: Heer. E - 1978-1982 
bibliografia specifica: Boccia L.G./ Thomas B - 1971 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here