pistola a pietra focaia by George Ignatius Staudinger - produzione tedesca (secondo quarto XVIII sec)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0901142951 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

pistola a pietra focaia
pistola a pietra focaia di George Ignatius Staudinger - produzione tedesca (secondo quarto XVIII sec) 
pistola a pietra focaia by George Ignatius Staudinger - produzione tedesca (secondo quarto XVIII sec) 
ca 1735-ca 1735 
Arma da fuoco portatile. Canna tonda, scolpita a fogliami e decorata all'agemina, con tacca di mira a goccia in ottone dorato 
pistola a pietra focaia 
AM 56 
01142951 
09 
0901142951 
Questa pistola fa coppia con la gemella AM 54. In origine appartennero a Federico Carlo conte di Schönborn, vescovo di Würzburg e Bamberg tra il 1729 e il 1746. In seguito la coppia divenne di proprietà del Granduca Ferdinando III quando tra il 1805 e il 1814, durante l'esilio napoleonico, fu nominato granduca di Würzburg, incamerando così le armi da caccia dei vescovi che lo precedettero nella carica. Probabilmente in origine si trattava di una coppia. Il cammeo sulla coccia del calciolo quasi certamente rappresenta il vescovo Federico Carlo conte di Schönborn. In molti esemplari noti di committenza principesca il profilo del proprietario è inciso nel cammeo sulla contropiastra, come in un lussuoso esemplare di archibuso da caccia appartenuto al re di Sardegna Vittorio Amedeo II. Ma in questo caso, considerata la povertà dell'incisione sulla contropiastra, possiamo credere che il profilo sulla coccia, che reca alcuni accessori principeschi (berretto, orecchino e una dettagliata acconciatura di capelli, barba e baffi) possa essere quella di Federico Carlo. La piastra è firmata da George Ignatius Staudinger, armaiolo di Würzburg attivo negli anni Trenta del Settecento e alcuni suoi lavori, oggi in collezioni private, recano la data 1734. Trascrizione dall’Inventario 1878: «Pistola uguale ancora questa all'altra descritta al n. 54, ma con qualche fregio a rilievo sulla culatta della canna. Lung. della canna m 0,30, lung. totale m 0,47». La scheda menziona anche il numero 245 di un inventario precedente a quello del 1878, di cui non si ha riscontro 
45C16(PISTOLA) 
Arma da fuoco portatile. Canna tonda, scolpita a fogliami e decorata all'agemina, con tacca di mira a goccia in ottone dorato 
pistola a pietra focaia 
Firenze (FI) 
0901142951 
pistola a pietra focaia 
proprietà Stato 
ferro 
legno di noce 
ottone 
corno 
acciaio 
bibliografia di confronto: Sterrantino F - 2002 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here