archibugio a pietra focaia by Salvador Cenarro - produzione spagnola (seconda metà XVIII sec)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0901142955 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

archibugio a pietra focaia
archibugio a pietra focaia by Salvador Cenarro - produzione spagnola (seconda metà XVIII sec) 
archibugio a pietra focaia di Salvador Cenarro - produzione spagnola (seconda metà XVIII sec) 
archibugio a pietra focaia 
Arma da fuoco portatile. Canna azzurrata a due ordini, tonda e quadra filettata alle giunture. Tacca di mira a perla in ottone dorato 
ca 1765-ca 1780 
0901142955 
archibugio a pietra focaia 
01142955 
09 
0901142955 
Arma appartenuta al Granduca Ferdinando III, forma una coppia con quella inventariata AM 61. Il numero 4 era il numero d'inventario nel gabinetto di caccia del Granduca. La canna è firmata da Salvador Cenarro. Questi, originario di Barrinaga, fu allievo di Joaquin de Celaya. Nel 1761 fu nominato armaiolo onorario da re Carlo III di Spagna e l'anno successivo sostituì ufficialmente Sabastian Santos come armaiolo di corte. Tuttavia, a causa di una salute cagionevole, il 2 maggio 1792 chiese di potersi ritirare dal servizio e l'anno seguente morì. Fu maestro di alcuni dei più importanti archibugiari spagnoli della fine del XVIII secolo, tra cui Juan de Soto, Carlos Mantargis, Manuel Cantero e Hilario Mateo. Sono firmati da lui la coppia di pistole 24.711-712 del Museo del Ejército di Madrid, la canna dell'archibuso K 159 della Real Armeria di Madrid e gli archibusi K 231 e K 232 e il prova polvere K 270, sempre della Real Armeria. Trascrizione dall’Inventario 1878: «Archibuso canna liscia brunita violetto con belli ornamenti in foglia in oro. Batteria liscia con acciarino simile del medesimo autore. Cassa intera di noce riccamente guarnita e montata in argento lavorata a bulino con scudo dell'istesso metallo inciso lo stemma della famiglia Lorena. Lung. della canna m 1,07. Lung. totale m 1,45». La scheda menziona anche il numero 7 di un inventario precedente a quello del 1878, di cui non si ha riscontro 
45C16(RIFLE) 
Arma da fuoco portatile. Canna azzurrata a due ordini, tonda e quadra filettata alle giunture. Tacca di mira a perla in ottone dorato 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
archibugio a pietra focaia 
argento 
ottone 
legno di noce 
acciaio 
bibliografia specifica: Gelli J - 1900 
bibliografia specifica: Lavin J.D - 1965 
bibliografia specifica: Soler del Campo A - 2006 
bibliografia specifica: Conde de Valencia J.B - 1898 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here