Santi (dipinto, elemento d'insieme) by Bonfigli Benedetto (attribuito), Caporali Bartolomeo (attribuito) (seconda metà sec. XV)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1000016209 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto, elemento d'insieme Santi
Santi (dipinto, elemento d'insieme) di Bonfigli Benedetto (attribuito), Caporali Bartolomeo (attribuito) (seconda metà sec. XV) 
Santi (dipinto, elemento d'insieme) by Bonfigli Benedetto (attribuito), Caporali Bartolomeo (attribuito) (seconda metà sec. XV) 
dipinto (elemento d'insieme) 
tavola cuspidata costituente lo scomparto sinistro di un polittico 
ca 1467-ca 1468 
1000016209 
dipinto 
00016209 
10 
1000016209 
Tradizionalmente ritenuta parte del polittico dipinto nel 1467-1468 da Benedetto Bonfigli e Bartolomeo Caporali per la cappella di San Vincenzo Ferrer, fondata dal mercante perugino Francesco di Pietro Gambella, la tavala è sempre stata posta in relazione con l'altra (inv. 142) raffigurante due Santi, la Madonna col Bambino e Angeli musicanti (inv.144) e due piccole cuspidi con l'Annunciazione (inv.146, 143), tutte provenienti da San Domenico e conservate in Galleria a seguito delle demaniazioni postunitarie (Santi, 1985, pp.51-52 con bibliografia precedente). Recentemente Mancini (1992, pp.73, 120-127) ha proposto di smembrare questo gruppo e di riconoscere nei quattro Santi parte di una tavola che era nella cappella di San Pietro Martire, patronato della famiglia Guidoni, mentre la Madonna col Bambino e l'Annunciazione - attribuita a Bartolomeo Caporali - costituirebbero l 'unica testimonianza superstite della pala dipinta in collaborazione dai due maestri perugini per l'altare di San Vincenzo Ferrer. Questa ipotesi è stata solo parzialmente accolta da Lunghi (1996, pp.130-132) che individua nella Madonna con Bambino un'opera giovanile di Bonfigli, svincolandola quindi dai documenti del 1467-1468, nei quattro Santi - e in due tavolette di predella con Miracoli di San Vincenzo Ferrer in collezione privata pubblicati da Todini (1989, I, p.42-44; Mancini, 1992, pp.126-127 entrambi con l'errata identificazione dei soggetti) - ciò che rimane del polittico eseguito in collaborazione da Bonfigli e Caporali, nell'Annunciazione, ascri tta al Caporali, parte di un'opera non meglio identificata. Lunghi ritiene che l'elevata qualità delle quattro immagini di Santi sia dovuta proprio alla volontà di Bonfigli e Caporali di uniformare i propri linguaggi, poiché la necessaria omogeneità richiesta dalla committenza li avrebbe portati a spianare le differenze vocazionali. Pertanto le tavole devono ritenersi opera di collaborazione a tutti gli effetti, senza peritarsi nel tentativo di scindere la mano dell'uno da quella dell'altro maestro poiché il risultato ricercato è quello di omologazione a tutti gli effetti 
Santi 
tavola cuspidata costituente lo scomparto sinistro di un polittico 
Perugia (PG) 
proprietà Stato 
Santi 
tavola/ pittura a tempera/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Mancini F.F - 1992 
bibliografia specifica: Todini F - 1989 
bibliografia specifica: Santi F - 1985 
bibliografia specifica: Lunghi E - 1996 
bibliografia specifica: Scarpellini P - 1988 
bibliografia specifica: Bonfigli suo tempo - 1998 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here