San Girolamo (decorazione musiva, frammento) by Pietro di Puccio (attribuito) (seconda metà sec. XIV)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1000061101 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

decorazione musiva, frammento San Girolamo
San Girolamo (decorazione musiva, frammento) di Pietro di Puccio (attribuito) (seconda metà sec. XIV) 
San Girolamo (decorazione musiva, frammento) by Pietro di Puccio (attribuito) (seconda metà sec. XIV) 
ca 1364-ca 1399 
Personaggi: San Girolamo 
decorazione musiva (frammento) 
16954 
00061101 
10 
1000061101 
Questo frammento di mosaico, insieme all'altro analogo raffigurante Sant'Agostino, faceva originariamente parte della decorazione musica che incorniciava, in forma quadrangolare, il rosone della facciata della cattedrale di Orvieto. Vi erano cinquantadue piccoli riquadri nei quali si aprivano rosette a traforo contenenti altrettante testine, ai quattro angoli, in mosaico, erano raffigurati i quattro dottori della chiesa a mezza figura. L'autore dei mosaici era Pietro di Puccio; la Garzelli ricostruisce anche la datazione del suo lavoro: 1388. Ma numerosi interventi seguirono in varie epoche; finchè gli originali trecenteschi furono completamente rinnovati, secondo le concezioni restaurative tipiche del Sette-Ottocento. Gli intereventi più pesanti in questo senso risalgono al 1785-1787, quando i mosaicisti Tomberli e Cerasoli fecero quasi tutti i mosaici della facciata, e al secolo seguente, con un rifacimento ancora più completo. Fu in questa occasione che si ritenne opportuno rimuovere i due frammenti raffiguranti Sant'Agostino e San Girolamo per conservarli nel Museo dell'Opera del Duomo 
San Girolamo 
Personaggi: San Girolamo 
San Girolamo 
Orvieto (TR) 
1000061101 
decorazione musiva 
proprietà Ente religioso cattolico 
marmo/ mosaico 
bibliografia specifica: Franci C - 1890 
bibliografia specifica: Fumi L - 1891 
bibliografia specifica: Garzelli A - 1972 
bibliografia specifica: Perali P - 1919 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here