Gesta militari di Giulio III Bufalini (decorazione plastico-pittorica, complesso decorativo) by Borghesi Giovanni Ventura, Milli Antonio, Angelucci Luca Antonio (sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1000066344 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

decorazione plastico-pittorica, complesso decorativo Gesta militari di Giulio III Bufalini
Gesta militari di Giulio III Bufalini (decorazione plastico-pittorica, complesso decorativo) di Borghesi Giovanni Ventura, Milli Antonio, Angelucci Luca Antonio (sec. XVIII) 
Gesta militari di Giulio III Bufalini (decorazione plastico-pittorica, complesso decorativo) by Borghesi Giovanni Ventura, Milli Antonio, Angelucci Luca Antonio (sec. XVIII) 
1702-1706 
Complesso decorativo in stucco dipinto e affreschi che ricopre tutte le superfici della camera. Sulla volta è una grande cornice quadrangolare con raggruppamenti di insegne militari e armature poste su quattro peducci che scendono al centro di ogni parete; al centro della volta, quattro putti alati tra armi di vario genere sorreggono quattro cornici con raffigurazioni di scene militari a monocromo: la partenza con navi da guerra nel colore del seppia, di forma rettangolare; uno scontro equestre nel colore del turchese, di forma ottagonale; l'assedio di Buda nel colore ocra, di forma ovale; una scena con disegno a sanguigna con cavalieri e fanti turchi, di forma mistilinea. Ciascuna parete è decorata da due cornici circolari nel registro superiore e due cornici rettangolari in quello inferiore; da ogni cornice circolare pendono due festoni con una protome femminile centrale; al centro di ogni parete elementi plastici, una losanga e un tondo con campitura di rosso scuro. In basso è dipinto uno zoccolo che corre su tutte le pareti a finto marmo, suddiviso in specchiature rettangolari con giglio, alternato a testa di bufalo e specchiature mistilinee con rosa a quattro petali 
decorazione plastico-pittorica (complesso decorativo) 
00066344 
10 
1000066344 
NSC (1992) Non è ancora noto il nome dell'autore, per rintracciarlo potrebbe essere di aiuto anche la risistemazione delle carte d'archivio della famiglia, che è comunque giunta quasi a termine. L'insieme, stilisticamente collocabile nell'ambito del sec. XVIII, mostra rapporti con la contemporanea cultura romana. NSC (2015): Il complesso decorativo della Camera degli Stucchi, o delle Donne Forti, consiste in decorazioni parietali in stucco in stile tardo barocco e in sedici tele ad olio in formati tondi e rettangolari. Falcidia G., Sapori G. (1987) assegnano tutta la decorazione all'ambiente di Pignoni Simone della fine del sec. XVII. Spetta a Rossi G. (2008; 2013) aver ricostruito le vicende della decorazione della Camera, nata da un progetto concepito in maniera unitaria dal committente, marchese Niccolò II Bufalini, e orchestrato da Giovanni Ventura Borghesi. La studiosa, sulla base della ricca documentazione dell'archivio del Castello, individua in ambito tifernate gli autori: lo stuccatore Antonio Milli, impiegato dal 1703, e il pittore Luc'Antonio Angelucci impiegato nel 1704 da Filippo I Bufalini che, essendo morto Niccolò II nello stesso anno a Ferrara, fa condurre a termine la decorazione. All'Angelucci sono versati i pagamenti nel giugno del 1706. In entrambi i casi fu il Borghesi a consigliare i Bufalini nella scelta degli artisti. La decorazione plastico pittorica, a differenza delle tele incentrate su eroine femminili, è concepita come un'esaltazione del fratello Giulio III Bufalini (1663-1736), in particolare delle sue imprese militari volte ad arrestare l'espansione dell'Impero Ottomano verso l'Europa. In generale la decorazione è anche un'esaltazione dell'intera famiglia Bufalini, richiamata dalle teste di bufalo alternata a rose sullo zoccolo, e della moglie di Filippo I, Anna Maria Bourbon del Monte, richiamata dal giglio dipinto agli angoli sempre dello zoccolo 
92 D 19 16 
61 B (BUFALINI, Giulio III) (+ incontro con i turchi) 
61 B (BUFALINI, Giulio III) (+ partenza per Scio con navi da guerra) 
48 A 98 6 
48 A 98 75 
61 B (BUFALINI, Giulio III) (+ assedio di Buda) 
61 B (BUFALINI, Giulio III) (+ battaglia equestre) 
Gesta militari di Giulio III Bufalini 
Complesso decorativo in stucco dipinto e affreschi che ricopre tutte le superfici della camera. Sulla volta è una grande cornice quadrangolare con raggruppamenti di insegne militari e armature poste su quattro peducci che scendono al centro di ogni parete; al centro della volta, quattro putti alati tra armi di vario genere sorreggono quattro cornici con raffigurazioni di scene militari a monocromo: la partenza con navi da guerra nel colore del seppia, di forma rettangolare; uno scontro equestre nel colore del turchese, di forma ottagonale; l'assedio di Buda nel colore ocra, di forma ovale; una scena con disegno a sanguigna con cavalieri e fanti turchi, di forma mistilinea. Ciascuna parete è decorata da due cornici circolari nel registro superiore e due cornici rettangolari in quello inferiore; da ogni cornice circolare pendono due festoni con una protome femminile centrale; al centro di ogni parete elementi plastici, una losanga e un tondo con campitura di rosso scuro. In basso è dipinto uno zoccolo che corre su tutte le pareti a finto marmo, suddiviso in specchiature rettangolari con giglio, alternato a testa di bufalo e specchiature mistilinee con rosa a quattro petali 
Gesta militari di Giulio III Bufalini 
San Giustino (PG) 
1000066344 
decorazione plastico-pittorica 
proprietà Stato 
intonaco/ pittura a fresco 
stucco/ modellatura 
stucco/ pittura 
bibliografia specifica: Rossi G - 2013 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here